Icona accesso.
 
 
Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
 
 
 
 
 

Quali sono le cause che determinano una centrifuga lenta, frenata, e come porvi rimedio.

 
Non capita molto spesso, ma è un guasto che si può presentare improvvisamente alla nostra lavatrice, che fino a poco prima funzionava perfettamente ed improvvisamente quando viene impostata la centrifuga o è il momento che questa entri in funzione, la vediamo rallentata.

Esattamente, non è che non entra in funzione, per questa altro tipo di difetto possono esserne responsabili le spazzole, ma inizia come se tutto funzionasse regolarmente, ma nel momento in cui dovremmo assistere al progressivo aumento della velocità del cestello, ci troviamo davanti sempre alla sua medesima rotazione.

Come sappiamo le attuali lavatrici, con un numero di giri sostenuti, parliamo di macchine da 800 giri a salire, che in molti casi sono dotate di tasto o manopola per la loro regolazione ed impostazione, non raggiungono i giri massimi impostati immediatamente. Sono difatti impostati per effettuare prima delle rotazioni del cestello per equilibrare il carico e successivamente arrivare gradualmente, alla massima velocità, per garantire la stabilità della lavatrice.

In questo frangente, in presenza di tale difetto, assistiamo ad una centrifuga che raggiunge una certa velocità,  minima, e su questa rimane. Sembra che da un momento all’altro debba aumentare il passo, ma resta su questa posizione.

Di questa anomalia di funzionamento possiamo avere tre responsabili: la scheda elettronica, la tachimetrica ed il motore.

La scheda elettronica, che come sappiamo gestisce tutte le funzioni della lavatrice, quindi anche i giri della centrifuga. In questo caso bisogna rivolgersi ad un esperto elettronico, per determinare se sulla scheda c’è qualche componente bruciato, se invece è il processore, il discorso cambia.

La tachimetrica, genera un tensione continua, che consente al motore di girare più o meno velocemente in funzione di questa tensione, che come detto precedentemente viene comandata dalla scheda. Ora se la tachimetrica non è più in grado di lavorare correttamente, la centrifuga viene compromessa. La tachimetrica si trova solitamente inserita è bloccata al motore con un fermo, una piastrina metallica, in altri casi è un tutt’uno con il motore. Nel primo caso per estrarla, una volta tolto il motore dalla lavatrice, basta forzare leggermente con una leva la piastrina, staccare i fili elettrici che la legano al motore e che la alimentano ed estrarla praticando una leggera pressione. Basta sostituirla e rimettere tutto al proprio posto.

Infine possiamo trovarci in presenza di un motore che ha perso di potenza, in questo caso è necessario sostituirlo con uno nuovo. Per togliere il motore è necessario per prima cosa togliere la cinghia che lo collega alla puleggia, successivamente scollegarlo dal connettore elettrico e procedere svitando le viti, solitamente due, che lo fissano alla vasca della lavatrice, a questo punto bisogna tirarlo verso l’esterno fino a farlo uscire dagli appositi fissaggi. Per acquistare un motore nuovo basterà portare il modello riportato sulla sua etichetta ad un rivenditore di ricambi.

P.S. tutte le operazioni descritte devono essere eseguite con la spina elettrica staccata.

 

 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Raffaele da Positano giorno 22/03/2021
Accendo la lavatrice, imposto il programma, carica l'acqua fa 2 volte dei giri veloci e si blocca. Cosa è successo?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Raffaele, potrebbe trattarsi delle spazzole.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una circostanza che frequentemente si può verificare nel non funzionamento di una lavatrice è quella relativa al blocco del cestello. Nel momento in cui viene impostato un ciclo di lavaggio dopo la consueta fase di carico dell’acqua, quando arriva il momento in cui dovrebbe iniziare a girare il cestello, resta fermo, non si muove.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Come tutte le componenti della lavatrice anche il contenitore del cassetto del detersivo può subire dei deterioramenti, quindi delle incrinature e spaccature, conseguentemente delle perdite di acqua o subire un accumulo di sedimenti che possono dare origine alla formazione di cattivo odore.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un design assolutamente originale, caratterizzato da più varianti di colore (SILVER/NERO – SILVER/SILVER – SILVER/BLU) porta una nota di stile in ogni ambiente.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

L’errore E33 in una lavatrice a marchio Electrolux indica che c’è una incongruenza tra il livello di acqua misurato dal pressostato analogico e quello meccanico. Questo tipo di errore si verifica solo in quei modelli che sono dotati di due pressostati. Nella maggior parte dei casi le lavatrici ne possiedono uno solo, l’unico responsabile del rilevamento del livello di acqua all’interno della vasca.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Indesit propone una gamma di ben 15 lavatrici a carica frontale, suddivise in tre linee differenti, ovvero la Innex, che rappresenta il top della gamma, la Prime, che si posiziona anch’essa ad un livello top e si identifica nel segmento delle lavatrici strette, e una più tradizionale, che propone una tecnologia molto avanzata.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

A partire da giorno 1 marzo del 2021 l’etichetta energetica di alcuni elettrodomestici, tra cui la lavatrice, cambia, viene introdotta una versione con delle modifiche.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea