Spazio trasparente.
 
Perchè è conveniente sostituire il vecchio frigorifero quando sono passati un pò di anni anche se funziona ancora, risparmio energetico e scelta ragionata.
 
Foto articolo.
Sostanzialmente la sostituzione del vecchio frigorifero avviene quando in caso di rottura, la sua riparazione risulta molto onerosa ed economicamente inconveniente, o quando c’è l’impossibilità di reperire il pezzo di ricambio necessario alla riparazione.

In realtà la sostituzione dovrebbe essere pianificata prima della definitiva inutilizzabilità, per vari motivi che ora andremo ad analizzare.

In primo luogo c’è la scelta, che apparentemente può sembrare una operazione semplice, ma in realtà con una così ampia scelta di prodotti, se ragionata preventivamente consente di effettuare una scelta mirata a soddisfare le proprie esigenze sia dal punto di vista estetico, ma in maniera particolare di identificare delle prestazioni che fanno la differenza tecnica, quindi una qualità di raffreddamento ideale per le tue abitudini alimentari. Un acquisto quando si è costretti avviene in maniera frettolosa e poco ragionata.

L’altro aspetto è dettato dallo stato di usura del frigorifero, con il passare del tempo le varie componenti subiscono un deterioramento, che generano delle diminuzioni di prestazioni, con una capacità di raffreddamento e di mantenimento della temperatura in calo in particolare nei periodi più caldi dell’anno.

A tutto questo si aggiunge un dato che da solo può essere considerato motivo della sostituzione: il consumo energetico.

Negli ultimi anni si sono concretizzati molti passi in avanti nella tecnologia, che hanno consentito ai frigoriferi di nuova generazione, di raggiungere dei traguardi molto importanti in merito ai consumi energetici. Un frigorifero con un’età intorno a  8/10 anni ha un consumo energetico fino a 4/5 volte in più rispetto ad un frigorifero con una classe di elevata efficienza energetica, e la sua sostituzione per un tale prodotto, si ripaga nell’arco di qualche anno.

A tal proposito per rendere l’idea più chiara facciamo un esempio pratico confrontando un apparecchio di 8/10 anni fa con uno di produzione attuale di classe A+, tralasciando che il mercato attualmente propone dei frigoriferi di classe A++ ed A+++, effettuiamo il rapporto con un A+ in quanto più diffuso ed economicamente meno costoso.

A titolo di esempio prendiamo un combinato con una capacità di 360 litri lordi: il classe A+ ha un consumo medio di 300 Kwh/annui, mentre un vecchio frigorifero con una classe F o G, 8/10 anni fa lo erano quasi tutti, ha un consumo medio di 1200 Kwh/annui. Sviluppando il consumo da Kw ad euro, monetizzando abbiamo una spesa di € 75,00 nel primo caso e di € 300,00 nel secondo, con una differenza di consumo annuo di € 225,00.

Considerando che un frigorifero di classe A+ con la suddetta capacità, può avere un prezzo al pubblico a partire da € 399,00 si evince l’importanza ed il vantaggio economico che può derivare dalla sostituzione del vecchio frigorifero.

Naturalmente l’esempio riportato è indicativo e può discostarsi dai dati proposti in base al modello del frigorifero ed alla sua tecnologia di raffreddamento.

Articolo aggiornato: giovedì 25 gennaio 2018

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Riporre gli alimenti nel frigorifero con una logica specifica è molto importante per la loro qualità di conservazione ed al fine di evitare degli sprechi di energia elettrica. Al di la delle specifiche tecnologie di raffreddamento del frigorifero posseduto, chiaramente studiato per mantenere al meglio gli alimenti, ci sono degli accorgimenti che seguono una logica per posizionare gli alimenti al fine di ottimizzare ulteriormente i già eccellenti risultati. In questa veloce guida vediamo dove riporre e come preparare i cibi per la conservazione.

Pubblicato:
lunedì 3 gennaio 2011
 
 
Spazio trasparente.
Un'anomalia che sovente si verifica in un frigorifero è la perdita di acqua. Ad un bel momento può capitare di notarne sul pavimento la formazione di una pozza sotto il frigorifero. Non è una condizione per la quale ci si deve allarmare e che il più delle volte può essere risolta in autonomia senza chiamare un tecnico specializzato.

Pubblicato:
martedì 18 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Il termostato nel frigorifero è responsabile del controllo della temperatura e nel farlo di regolamentare gli attacchi e stacchi del motore, difatti consente a quest’ultimo di pompare il gas refrigerante fino a quando le celle interne non hanno raggiunto la temperatura imposta.

Pubblicato:
mercoledì 14 dicembre 2016
 
 
Spazio trasparente.
La temperatura di raffreddamento del frigorifero può essere regolata tramite un selettore che può essere manuale o elettronico. Una volta impostata la temperatura sarà poi compito del termostato mantenerla costante dando l’impulso al motore ed avviare il sistema di raffreddamento.

Pubblicato:
mercoledì 23 novembre 2011
 
 
Spazio trasparente.
In articoli precedenti abbiamo parlato delle misure dei frigoriferi da incasso riferite ai modelli doppia porta ed a quelli combinati, vediamo ora quali sono le proposte in termini di dimensione per quanto riguarda i frigoriferi da incasso mono porta: sotto tavolo o sotto piano.

Pubblicato:
martedì 3 novembre 2015
 
 
Spazio trasparente.
Il motore di un frigorifero può certamente fare la differenza in termini di prestazioni, in base alla tecnologia che è stata utilizzata per la sua costruzione. Al momento tra i più rinomati c’è il motore digital inverter ed il compressore lineare dei due maggiori produttori di elettrodomestici coreani, la Samsung e la Lg.

Pubblicato:
venerdì 3 febbraio 2012
 
 
Spazio trasparente.
Ogni produttore di elettrodomestici, dedica una parte delle proprie risorse alle ricerche, atte a migliorare le prestazioni dei propri prodotti; ricerche che si trasformano in tecnologie, alle quali viene associato un nome, che viene registrato a loro esclusivo uso, diventando quasi un secondo marchio del marchio.

Pubblicato:
venerdì 18 ottobre 2013
 
 
Spazio trasparente.
Disorientati da una scelta molto ampia di prodotti, alcune volte viene effettuata una valutazione errata del consumo energetico di un frigorifero.

Pubblicato:
lunedì 20 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Probabilmente non desta particolare interesse il metodo che viene utilizzato per determinare la classe energetica del frigorifero. Ci si limita, credo, nella maggior parte dei casi a prendere atto di quanto dichiarato dall’energy label.

Pubblicato:
mercoledì 22 febbraio 2012
 
 
Spazio trasparente.
Quando ci troviamo davanti al nostro frigorifero statico che non ne vuole sapere di partire e vogliamo identificare il problema che si sta verificando e che ne impedisce il funzionamento, possiamo effettuare delle prove generali, che ci possono consentire di identificare la problematica.

Pubblicato:
venerdì 16 dicembre 2016
 
 
commenti:
Icona regione.
Giovanni da Camaiore giorno 25/01/2018
Salve a tutti. Leggendo questo articolo volevo sentire il vostro parere. Attualmente possiedo un frigocongelatore combinato No Frost della Samsung, modello RL37HCPS, che ho acquistato nell'Aprile del 2010. Quindi in Aprile compirebbe 8 anni di vita. Il frigorifero in questione è in classe A+. Volevo sapere quanto tempo potrò ancora utilizzarlo tranquillamente visto che è ancora in perfette condizioni ed in una classe energetica abbastanza alta, quindi con consumi piuttosto bassi, e tra quanti anni mi conviene iniziare a valutarne la sostituzione.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Giovanni, la sostituzione di un vecchio frigorifero è economicamente conveniente quando in presenza di classe energivore, pertanto di classi D, E, F ma anche di classi C e B oramai ampiamente superate. In presenza di un classe A+, direi che non è il caso di pensare ad una sostituzione da un punto di vista del consumo energetico ed in rapporto al costo da sostenere per comprare a questo punto un modello di classe superiore, pertanto un A++ o A+++.
Icona regione.
Manu da Modena giorno 10/01/2015
Vorrei sapere se il consumo annuo, risulta dalla targhetta classe energetica N?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Manu, la classe N è quella climatica, che indica la temperatura entro il quale il frigorifero può funzionare (16°C a 32°C) e non è indicativa del consumo energetico.
Icona regione.
Laura da Rimini giorno 25/10/2014
Ho un frigorifero Whirpool Philips credo che abbia sui 15 anni. Il mio problema è che è troppo freddo forma uno strato fi ghiaccio dietro è ogni tanto si sgela allagando sotto per terra. L’ho messo a 0.5 ma è sempre freddo così. A che numero lo dovrei tenere? (Premetto che non so come funzionava prima. Sono in affitto da un mesetto) grazie in anticipo per la risposta.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Laura, il problema non è a quanto lo metti, ma il fatto che oramai è un po’ andato. Il termostato è probabile che non risponde bene, così come l’isolamento avrà perso di efficacia. Ti invito a leggere “Sostituire il vecchio frigorifero”.
Icona regione.
Mauro da Treviso giorno 16/09/2014
Buongiorno, ho un frigo Liebherr da 7 anni modello CP 4003, ultimamente il compressore funziona sempre e non riesce più ad arrivare in temperatura (specialmente il congelatore e di conseguenza i cibi in congelatore non si congelano adeguatamente), da notare che quest'inverno il compressore si fermava di colpo con un forte rumore ( come se fosse caduto qualcosa di pesante a terra), il mio problema è se chiamare il tecnico e spendere soldi (magari per sentirmi dire che bisogna cambiarlo) oppure cambiarlo direttamente.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Mauro, tutto dipende dall’eventuale spesa di riparazione. In questo caso può esserci un mancanza di gas, che fa lavorare di continuo il motore e comunque non riesce ad arrivare alla temperatura. Ci può ulteriormente essere una usura al compressore. Se è così la riparazione è abbastanza onerosa e considerata l’anzianità del frigorifero, converrebbe sostituirlo. Potresti farti fare un preventivo, certo pagherai la chiamata, ma se la riparazione rimane in certi termini puoi ancora tirarlo, visto che è anche un classe A+, quindi se funziona bene non è energivoro.
Icona regione.
Romolo da Alessandria giorno 07/01/2014
Ciao, scusa il disturbo, ma ho un Polar congelatore verticale, è successo questo: l'ho trovato pieno di ghiaccio e cercava di partire ma subito si bloccava. Dopo averlo fermato l'ho fatto riposare una notte, ma adesso sento solo un rumore di fondo ma gli manca l'avvio, inoltre non si accendono più i led dove segnalava la temperatura e dove regolavo il più ed il meno freddo. Cosa mi consigli di fare? Inoltre ho riposto tutte le scorte in un congelatore orizzontale ma questi penso non si fermi mai perché il termometro segna - 40. Ho provato a ruotare la rotella sia a destra che a sinistra ma nulla è cambiato .Posso eventualmente metterci un timer alla presa di corrente e regolare cosi l'accensione e lo spegnimento o cosa debbo fare perché sono proprio a digiuno di riparazioni, e naturalmente di soldi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Romolo, credo che tu abbia due congelatori messi malissimo e che hanno necessità di essere riparati da un tecnico. Andiamo per gradi: il Polar ha un difetto sul termostato e sulla componete elettronica, a parte l’intervento del tecnico, non ti costa meno di 200 euro, puoi solo provare a staccarlo e riattaccarlo sperando in una ripresa, anche se è momentanea, se il difetto c’è rimane. L’altro sicuramente un difetto al termostato. Potresti far riparare quello che ha meno problemi, per spendere di meno, anche se ti consiglio, a seconda degli anni che hanno, di pensare ad una sostituzione (leggi l’articolo sopra). Certo mi hai detto che non hai soldi, ma neanche io la bacchetta magica!!!
Icona regione.
Vincenzo da Nicosia giorno 04/01/2013
Ho un frigo Rex acquistato nel 1998, nella targhetta posta all'interno del frigo vi è indicato: FB 400 XS 170 Watt classe ST. A quale classe energetica corrisponderebbe oggi? Devo ponderare se mi conviene sostituirlo, anche se funziona ancora bene. Grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Vincenzo, i dati riportati si riferiscono a modello, assorbimento in watt e classe climatica. Ai tempi in cui parli la catalogazione energetica si iniziava ad applicare, dopo anni di totale buio, in cui le aziende non proponevano prodotti a basso consumo. Infatti i primi dati che vennero fuori dalla calcolo del consumo, visti oggi sono assolutamente altissimi. Nell’articolo sopra puoi leggere un esempio, dal quale non ti discosti. Definire tuttavia, oggi la classe del tuo frigorifero così, non è possibile. Ci sono una serie di valutazioni da fare con strumenti e condizioni particolari che è impossibile effettuare. Può fare se riesci un test in casa, escludendo tutti gli altri assorbimenti elettrici e vedere quanto assorbe solo il frigo. Comunque ti consiglio di cambiarlo.
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su