Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.

Il forno si accende ma non riscalda controllo termostato della temperatura.

 
Abbiamo visto come intervenire quando il forno elettrico non si accende completamente, ovvero non vediamo funzionare nulla a partire dalla luce del forno. Sappiamo che in quei casi la responsabilità può essere del termostato di sicurezza o del commutatore, anche se in quest’ultimo caso la luce potrebbe anche accendersi.

Di conseguenza nel caso in cui la luce non si accende ed il forno non funziona, il primo controllo da eseguire e sul termostato di sicurezza, solo dopo aver eseguito tale controllo senza riscontrare difetto, si deve passare al controllo del commutatore.

Nel momento in cui invece ci troviamo in una condizione diversa, ovvero la luce del forno funziona, ma, sebbene impostiamo un programma di cottura e spostiamo il selettore della temperatura sulla gradazione voluta, non si verifica nessun riscaldamento, una delle cause potrebbe essere il termostato della temperatura.

Per capire se è esso il responsabile dobbiamo eseguire un test di funzionamento. Dopo aver staccato al spina di alimentazione, svitiamo tutte le viti che fissano la lamiera e chiudono il forno ed una volta fatto, le solleviamo o le spostiamo in modo di aver accesso all’interno.

Il termostato della temperatura, che è fissato al cruscotto e che esce dalla parte esterna con un’asticella sulla quale si inserisce una manopola, dalla parte interna dispone di due ingressi faston maschi, nei quali si infilano i faston femmina.

Termostato forno.

Sganciamo i faston e con l’ausilio di un tester acceso sulla posizione del cicalino (buzzer), posizioniamo un puntale su un ingresso e l’altro sull’altro. Se il termostato è funzionante dovremmo ravvisare sul display un cambio di valore ed avvertire il suono del tester. Al contrario se non c’è segnale acustico ed il valore sul tester resta invariato, ad 1 o su 0 a seconda del multimetro che stiamo utilizzando, significa che non è funzionante e va sostituito

Test funzionamento termostato forno..

Se invece ci troviamo in una condizione per la quale non disponiamo dello strumento per la misurazione, ma vogliamo comunque capire se il termostato è difettoso, lo possiamo fare comunque, ma dobbiamo lavorare in presenza della corrente elettrica, il che comporta pericolosità. Pertanto se si vuole procedere in tal senso è necessaria la massima cautela.

Sempre con la spina di alimentazione staccata, sganciamo i due fasto del termostato, dovrebbero essere due fili di colore blu. Utilizzando un cavetto con innestati due faston maschi alle estremità li uniamo. Se non abbiamo i faston possiamo sfilare il filo ed inserire le estremità in rame al loro interno. Ad ogni modo una volta che li abbiamo collegati, facendo attenzione a che non urtino in nessun punto del forno, questo farebbe passare la corrente sul telaio, quindi molto pericoloso, infiliamo la presa ed avviamo una cottura per pochissimo secondi e stacchiamo nuovamente la spina di alimentazione.

Unione faston termostato forno.

Apriamo lo sportello del forno e avviciniamo il dorso della mano alla resistenza di riscaldamento, facciamo attenzione che può essere caldissima e ci possiamo ustionare, pertanto guardiamo a dove mettiamo la mano e teniamo la distanza dalla resistenza. Ci dobbiamo avvicinare solo per percepire il calore, per capire se è entrata in funzione. Se è così possiamo stabilire che il termostato non è funzionante e possiamo sostituirlo.

Non è possibile lasciare quei due fili collegati ed utilizzare il forno, che funzionerebbe, ma senza mai far staccare la resistenza, pertanto non avremmo il controllo sulla temperatura interna ed il tutto diventerebbe estremamente pericoloso.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Sebbene i fornelli del piano cottura o della cucina, vengano puliti dopo ogni utilizzo, può capitare che, con il trascorrere del tempo, per varie ragioni, lo sporco e le incrostazioni aumentino a tal punto che una pulizia ordinaria non è più sufficiente a renderli accettabili. Risultano unti, incrostati, non belli alla vista e certamente impresentabili ad eventuali ospiti in cucina.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Tutti i piani di cottura oramai sono dotati del piezoelettrico per l’accensione elettronica. Basterà pertanto premere la manopola della mandata del gas per sentire il ticchettio e vedere la scintilla in corrispondenza del fornello, che ne consente l’accensione.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Per garantire nel tempo il massimo dell’efficienza della macchina del caffè è fondamentale eseguire periodicamente, una delle operazioni più importanti per il suo funzionamento, la decalcificazione.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Se mentre sta funzionando o dalla volta precedente senza che abbiamo fatto nulla, di colpo, smette di farlo, il forno elettrico ha un difetto di natura tecnica. Tra i diversi componenti che ne possono essere responsabili, il primo da controllare è il termostato di sicurezza.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Arrosti, pizze e lasagne…. Delle bontà da degustare da soli o in compagnia, ma finito di mangiare, dando un’occhiata al forno possiamo riscontrare sullo sportello e sul vetro dello sporco indesiderato.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Nei piani di cottura dotati di accensione elettronica, oramai lo sono quasi tutti, potrebbe capitare che ad un bel momento uno di essi o più di uno, non si accendano più. Magari sentiamo il ticchettio dell’accensione ma il fornello non si accende.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaPreferenzelineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su