Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Ghiaccio nel frigo sulla parete interna: le cause e come poter risolvere

ghiaccio nel frigo

Cosa trovi in questo articolo:

  1. Quale tipo di frigo fa ghiaccio;
  2. Perché il frigo fa ghiaccio: prima causa;
  3. Altre cause del frigorifero che ghiaccia;
  4. In quali punti il ghiaccio frigorifero indica un guasto;
  5. Ghiaccio in frigo no frost;
  6. Ghiaccio nel freezer;
  7. Come evitare nel frigorifero ghiaccio sulla parete;
  8. Domande poste dai consumatori;
  9. Commenti per chiedere informazioni.



Quale tipo di frigo fa ghiaccio

Prima di addentrarci nella cause che fanno formare ghiaccio in frigo diciamo subito che in linea generale la sua formazione entro certi limiti è un fenomeno del tutto normale. Dobbiamo tuttavia differenziare e precisare che in base alla tecnologia di raffreddamento le cose cambiamo. La formazione di brina nel frigo nuovo o vecchio può rientrare nella normalità in un frigorifero statico o ventilato mentre se un frigo no frost fa ghiaccio non è normale!

Perchè nel frigo si forma ghiaccio (statico e ventilato)

Certamente sarà capitato a molti di aprire un frigorifero e notare al suo interno la presenza di ghiaccio sulla parete di fondo. Una condizione che oltre a rendere meno capiente il frigorifero incide negativamente sulla conservazione degli alimenti in quanto non consente al frigo di funzionare in modo corretto. La parete del frigo ghiacciata a seconda dei periodi dell'anno può essere più o meno ricoperta di brina, normalmente durante il periodo estivo si assiste ad una formazione di ghiaccio più evidente che non durante l'inverno!

Pur non avendo cambiato nessuna impostazione, rispetto al periodo invernale, con l'arrivo del caldo, potremmo assistere alla formazione di una lastra di ghiaccio sul fondo del frigorifero, che con il trascorrere dei giorni tende ad aumentare. Ma perchè il frigo forma ghiaccio? Qual è la causa che determina questa condizione? Nella maggioranza dei casi il frigorifero fa ghiaccio sulla parete a causa di una non proporzionata impostazione delle temperatura rispetto a quella dell’ambiente. A questo spesso si aggiunge un limite tecnico dettato dalla classe climatica del frigorifero. Per non fare formare la brina nel frigorifero potrebbe semplicemente essere sufficiente alzare la temperatura di qualche grado.

Per comprendere a fondo tale passaggio e potersi regolare se sia questa la causa, ce ne sono altre che vedremo dopo, è necessario capire il perchè si forma quella quantità minima! Nel regolare funzionamento del frigorifero l'aria che entra nella cella, così come gli alimenti che vi vengono inseriti, contengono acqua, in quantità variabile, ma contengono acqua. Nelle giornate molto umide la concentrazione di umidità (acqua) nell'aria è più elevata. Sull'evaporatore del frigo che si trova all'interno della parete di fondo, la temperatura è molto fredda e l'aria, venendoci a contatto, cede l'acqua che contiene che condensa in goccioline e se il freddo aumenta si trasforma in brina. Questo processo è normale! Si tratta dello sbrinamento automatico frigorifero.

Tornando all'impostazione delle temperatura, possono succedere due cose, la prima e che non abbiamo eseguito nessun cambio di gradi, la seconda che facendo molto caldo e volendo gli alimenti più freddi si abbassa la selezione dei gradi. Ora quando fa molto caldo, in entrambe le situazioni descritte, in modo particolare quando si imposta una temperatura molto bassa, il frigorifero impiega più tempo a raggiungere la temperatura impostata e conseguentemente la brina che si trova sulla parte, che dovrebbe essere smaltita in automatico nelle fasi fermo del motore, non viene smaltita e si accumula sempre più formando molta brina nel frigo. In buona sostanza il motore del frigorifero non riesce a raggiungere la temperatura impostata in tempi brevi, le fasi di sbrinamento automatico si riduco, non consentendo all’acqua di condensa, poi ghiaccio, di essere smaltita. Perdurando questo stato di cose la nuova acqua di condensa finisce sul ghiaccio già presente trasformandosi anche essa velocemente in ghiaccio.  Ecco che frigo fa il ghiaccio sulla parete!

Concludiamo questa prima causa responsabile del frigorifero che fa ghiaccio, tornando brevemente alla classe climatica. Per inciso, chi volesse approfondire segua il link prima fornito, essa stabilisce dei limiti di temperatura ambiente entro i quali il frigo riesce a raffreddare, superati i quali va in sofferenza. La difficoltà di raggiungimento della temperatura impostata a causa del limite di funzionamento è responsabile come spiegato in precedenza di intervalli di sbrinamento meno frequenti, con il conseguente accumulo di ghiaccio.

Frigo ghiaccia parete: altre cause

Tra le altre cause responsabili della formazione di ghiaccio nel frigo con tecnologia statica o ventilata ci sono:

1) Termostato difettoso;
2) Coibentazione;
3) Guarnizione;
4) Alimenti caldi;
5) Apertura sportelli ripetuta;
6) Posizione del frigo;
7) Canale di scarico acqua.

Il termostato consente di impostare la temperatura ed una volta raggiunta interrompe il funzionamento del compressore. In presenza di un difetto del termostato (bulbo starato) viene a mancare il corretto rilevamento della temperatura, conseguentemente l'azione del compressore non si arresta facendo abbassando ulteriormente i gradi nel frigo. Il funzionamento prolungato trasforma la condensa in brina che con il passare dei giorni, agevolata dalla riduzione delle fasi di sbrinamento, aumenta di spessore. Per rendersi conto se quando il frigo ghiaccia la causa possa essere questa è necessario inserire all'interno della cella frigo un termometro al fine di rilevare se i gradi all'interno corrispondo a quelli impostati. Ricordiamo sempre che anche se corrispondono non devono essere troppo bassi altrimenti si creano le condizioni viste e descritte nella prima causa.

La coibentazione del frigo è il materiale che è inserito all'interno delle pareti e che isola termicamente l'interno dall'esterno. Non consente che si crei uno scambio termico e pertanto una cessione di temperatura dall'interno del frigo verso l'esterno. L'isolamento può perdere dopo tanti anni parte della sua capacità di isolamento. Se questo avviene la cella tende a perdere temperatura costringendo il compressore ad un'azione di maggior lavoro per mantenere la temperatura impostata. Come abbiamo visto se il motore non lavora con fasi di attacco e stacco regolari si creano le condizioni per un frigo che fa il ghiaccio. Nel caso di un isolamento che ha perso di efficienza si può constatare la presenza di formazione di vapore o gocce di acqua sul mobile esterno del frigo.

La guarnizione del frigorifero consente che la chiusura degli sportelli sia ermetica. Lungo tutto il perimetro dello sportello aderisce perfettamente al mobile del frigo e non consente ne l'entrata di aria ne l'uscita. Il materiale da cui è composta e isolante non esercitando nessuna azione di scambio termico. Con il trascorre del tempo tuttavia si può rovinare, deteriorare. Può perdere la forma e non garantire anzi perdere la sua tenuta. Spesso si possono creare dei punti in cui non aderisce più perfettamente lasciando passare aria dall'esterno carica di umidità. Questo come nei casi che abbiamo visto fino ad ora influisce sulla temperatura interna che si alza costringendo il motore ad un maggior lavoro con il conseguente effetto di formazione di brina.

Un fattore da non trascurare quando il frigorifero forma ghiaccio sono gli alimenti che vengono riposti al suo interno che non devono essere inseriti se caldi o tiepidi in quanto farebbero alzare la temperatura all'interno della cella. Allo stesso tempo c'è da considerare che gli alimenti sono ricchi di acqua che viene estratta da essi e finisce per condensare sulla parete di fondo. In tali casi si possono verificare le condizioni per le quali il frigo è soggetto ad un maggior lavoro a causa dell'aumento della temperatura ed una maggiore condensazione di acqua che può trasformarsi in brina. Per tale ragione è opportuno inserire gli alimento all'interno di contenitori sia per evitare un eventuale eccesso di brina sia per evitare che gli alimenti si disidratino.

Sempre seguendo il principio per il quale un aumento di temperatura interna provoca un maggior lavoro del compressore e meno fasi di sbrinamento e conseguente formazione di ghiaccio, il numero di aperture degli sportelli influenza negativamente tale condizione. Più gli sportelli si aprono, maggiore è il tempo che restano aperti e più l'aria interna si carica di umidità ed aumenta di gradi. In estate soprattutto è necessario limitare al minimo le aperture degli sportelli e nel farlo tenerli aperti il meno possibile!

La posizione del frigo determina la sua capacità, soprattutto in estate, di eliminare il calore dall'interno del frigo. Minore è questa capacià è maggiore è il tempo di lavoro cui è soggetto il compressore per raggiungere la temperatura impostata. Questo come negli altri casi influisce negativamente sulle pause durante le quali viene smaltita la brina che si forma sulla parete del frigo.

Infine una otturazione del canale di scolo dell'acqua di condensa posizionato in basso alla parete di fondo del frigorifero, non facendo defluire l'acqua che si accumula all'interno del canale e se la temperatura all'interno della cella è molto fredda si può trasformare velocemente in ghiaccio. In altri casi possiamo trovare acqua sotto il frigo.

In quali punti il ghiaccio nel frigo indica un guasto

La presenza di brina o di ghiaccio nel frigo quando distribuita in modo omogeneo sulla parete di fondo è un fenomeno che rientra nel suo normale funzionamento. Non ci deve mandare in allarme se vediamo il ghiaccio nel frigo! Certo che se aumenta di spessore è necessario vagliare le cause che abbiamo visto in precedenza. C'è una condizione però che indica chiaramente la presenza di un guasto o di una anomalia, ovvero la formazione di ghiaccio in un punto specifico della parete di fondo. Se il ghiaccio si forma nella parte più alta con molta probabilità siamo in presenza di un foro nel circuito refrigerante che sta perdendo gas. Se si trova in basso può trattarsi di una perdita dell'isolamento sul tubo di ritorno del congelatore che crea una forte condensazione dell'umidità presente nel frigo che diviene subito ghiaccio. Altro punto soggetto alla formazione di ghiaccio nel frigorifero doppia porta è la parete che divide il freezer dal congelatore all'interno della quale passa il liquido refrigerante. Anche in questo caso si verifica una perdita di isolamento della tubatura.

Come facciamo a capire se si tratta dell'una o dell'altra? Molto semplice in caso di perdita togliendo la formazione di ghiaccio questa si riforma velocemente mentre nel caso dell'isolamento impiega più tempo. La perdita nel corso di poco tempo fa perdere di efficienza il frigo che raffredda sempre meno, lo scambio diminuisce e mettendo una mano sulla griglia posteriore del frigo (condensatore) o sui laterali se il condensatore è in essi integrato, è sempre meno caldo. Nell'altro caso il frigo a parte l'anomalia descritta continuerà a funzionare.

Ghiaccio frigo no frost

Nel frigo no frost non si dovrebbe trovare ghiaccio in quanto sono progettati appositamente per evitare la formazione della brina ed evitare la fastidiosa incombenza di eseguire uno sbrinamento periodico. La formazione di ghiaccio nel frigo no frost avviene per lo stesso motivo dello statico o ventilato, ovvero si crea maggiore umidità all'interno della cella e un maggior lavoro del compressore dovuto alle sonde di rilevamento della temperatura. Quando il frigo ghiaccia troppo significa che qualcosa non sta funzionando e siamo in questi casi in presenza di un guasto che deve essere indagato con un'analisi tecnica. La formazione di ghiaccio nel no frost può essere evidente con la presenza a vista del ghiaccio ma spesso non evidente in quanto il ghiaccio si forma all'interno dell'intercapedine dove ci sono le ventole di mandata dell'aria. In questi casi si assiste ad un regolare funzionamento del congelatore, dove si potrebbe ravvisare del ghiaccio, e ad una diminuzione sensibile di resa della cella frigorifero. Può essere risolutivo eseguire uno sbrinamento di 48h.

Ghiaccio nel congelatore

ghiaccio nel congelatore

Nel parlare di ghiaccio nel frigo molte volte non si fa riferimento a quello che può formarsi all'interno del congelatore pertanto poniamo attenzione anche a questo aspetto. Nel frigorifero statico o ventilato laddove il freezer è statico la formazione di brina al suo interno è un fenomeno del tutto normale. Lo spessore aumenta gradatamente nel corso del tempo per effetto della condensazione dell'umidità che entra ogni volta che si apre e si chiude lo sportello e per le cause secondarie precedentemente descritte. Nel frigo no frost nel congelatore il ghiaccio non deve formarsi!

Come evitare nel frigorifero ghiaccio sulla parete

Per evitare la formazione eccessiva di ghiaccio nel frigorifero è importante tenerlo in buona efficienza praticando lo sbrinamento ogni qualvolta lo strato di brina tende ad inspessirsi e comunque prima della stagione estiva e prima dell'inizio di quella invernale.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Paola da Desio giorno 18/09/2020
Possiedo un vecchio frigo REX e avendo già smontato il termostato per sostituirlo, mio marito non si ricorda più in quale corretta posizione deve essere inserita la parte terminale del capillare sonda nella clip di plastica da fissare dietro la piastra refrigerante, ovvero, la punta deve stare a filo, sporgere o come? Inoltre l'eccedenza del capillare come e dove va messa? Scusandomi se mi sono dilungata troppo confido in una Vostra esaustiva risposta.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Paola, non c’è una posizione per tutti, in base al modello può essere leggermente diversa.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Durante l'anno, più di una volta al giorno, apriamo lo sportello del frigorifero, prendiamo ciò che ci interessa e non sempre facciamo caso alla parete di fondo, che tutto d'un tratto ci si può presentare piena di gocce d'acqua. Non ci avevi fatto caso fino ad un certo punto ed ora trovi gocce d'acqua nel frigorifero che addirittura alcune volte sono brina! Ma cosa sta succedendo, il frigo non funziona più?
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Diversamente dagli altri elettrodomestici come può essere la lavatrice o anche la lavastoviglie, il frigorifero rimane acceso tutto il giorno, resta in funzione in modo continuato e per di più è posizionato quasi sempre in degli ambienti come la cucina, un open space, insomma ce lo si ritrova negli ambienti domestici, dove quando si è in casa, si passa la maggior parte del tempo!
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Sebbene il frigorifero da incasso è genericamente considerato avere delle misure standard, bisogna fare delle distinzioni, onde evitare di acquistarne uno che non ha le misure idonee per essere inserito nel vano della cucina componibile.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Sostanzialmente la sostituzione del vecchio frigorifero avviene quando in caso di rottura, la sua riparazione risulta molto onerosa ed economicamente inconveniente, o quando c’è l’impossibilità di reperire il pezzo di ricambio necessario alla riparazione.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Per riuscire ad eseguire un'autodiagnosi ed identificare le cause del frigo no frost che non raffredda è necessario avere un quadro generale del suo funzionamento. Un quadro generale che ci consente di capire quali sono gli elementi di cui è composto, ovviamente tratteremo di quelli che sono essenziali, poi a seconda del modello e della tecnologia potremmo trovarci davanti ad un frigo no frost più complesso..
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una volta che abbiamo identificato il modello di frigorifero da incassare all’interno del mobile della cucina, sia che siamo in presenza di una prima installazione o di una sostituzione del vecchio frigorifero, dobbiamo procedere praticamente alla sua collocazione nel mobile.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea