Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Lavastoviglie Whirlpool carica acqua e si blocca con errore F6.
 
Il comportamento della lavastoviglie è uguale a prescindere dal ciclo di lavaggio impostato. Dopo aver dato l’avvio, sembra funzionare correttamente, si chiude lo sportello, segue l’entrata in funzione della pompa di scarico per eliminare l’acqua residua nella vasca e successivamente inizia il caricamento dell’acqua.

A seguire inizia la fase degli irroratori che girano e fanno confluire l’acqua all’interno della lavastoviglie, dopo pochi minuti la macchina va in errore e sul display compare F6, viene scaricata l’acqua. Premuto il tasto reset, si blocca il cicalino che segnala l’errore (in pratica sono 6 bip, che si ripetono), si aziona la pompa di scarico per una frazione di minuto e tutto si ferma.

L’errore F6, corrisponde ad una anomalia con il caricamento dell’acqua, e nello specifico recita: “La valvola ingresso acqua (WV1) è aperta ma il flussometro (FM) non invia impulsi (meno di 10 imp. in 10 sec.) l’indicatore a membrana (WI) non scatta (vuoto).

Le cause che riconducono a questo errore, sempre seguendo il manuale, sono:

1) Rubinetto acqua chiuso;
2) Valvola ingresso acqua otturata;
3) Valvola ingresso acqua difettosa;
4) Flussometro difettoso;
5) Sensore OWI;
6) Scheda elettronica.

Vediamo ora, nello specifico, le prove che dobbiamo eseguire per riparare il guasto.

Per prima cosa, anche se banale, ci dobbiamo assicurare che il rubinetto dell’acqua sia aperto, che non ci siano strozzature sul tubo di carico ed infine che ci sia una buona pressione.

L’elettrovalvola potrebbe essere otturata, in questo caso non vedremmo entrare acqua a sufficienza ed in proporzione alla pressione dell’acqua che abbiamo precedentemente verificato. Potrebbe esserci anche una otturazione al tubo in uscita all’elettrovalvola e che porta l’acqua all’air break (dove c’è il flussometro), pertanto è opportuno verificare che la tubatura sia libera. Se tuttavia smontiamo il pannello laterale sinistro, possiamo accedere a questa zona e renderci conto se l’acqua entra a sufficienza nella fase iniziale.

Testiamo l’elettrovalvola con un tester, ovviamente prima stacchiamo la corrente elettrica. Posizioniamo il tester sulla scala degli Ohm, ad esempio sui 200k o 20k, ad ogni modo il valore dell’elettrovalvola deve essere compreso tra i 3,5 ed i 4 .

Valore elettrovalvola lavastoviglie.

Superati i primi tre controlli, ci resta da verificare se il flussometro che è un piccolo elemento dotato di un interruttore magnetico reed, che è inserito nella parte bassa dell’air break della lavastoviglie. Questo registra il passaggio dell’acqua grazie ad una ventolina che girando e facendo passare dell’acqua al suo interno aziona un campo magnetico, una calamita, che unisce il contatto dell’interruttore, mandando degli impulsi alla scheda, che in base ad essi stabilisce il giusto passaggio di acqua.

Flussometro lavastoviglie.

Per capire se il flussometro è funzionate, accendiamo il tester posizionandolo sulla scala più bassa degli ohm. Posizioniamo i due puntali alle due estremità del reed e vi passiamo sopra una calamita, per replicare quella che c’è nella girante nell’air break. Se il tester risponde possiamo stabilire che è funzionante. In caso contrario è necessario sostituire il flussometro o anche solo il componente incriminato, che dovrà essere dissaldato e sostituito con quello nuovo. Una volta fatto verifichiamo la risposta col tester.

Altro componente che può essere responsabile del difetto e il sensore OWI, che non scatta in quanto non rileva correttamente l’acqua in vasca. Il sensore ha una funzione controllo carico dell’acqua, grado di torbidità e gestione della temperatura. Non è testabile pertanto si procede alla sostituzione, in caso di esclusione degli altri elementi.

Infine per concludere il codice di errore potrebbe sempre dipendere da un difetto della scheda elettronica.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


La lavastoviglie è un elettrodomestico che può essere facilmente installato, senza il bisogno di rivolgersi ad un tecnico e per la quale non c’è necessità di effettuare operazioni tecniche per la rimozione di blocchi di nessun genere. Basta semplicemente toglierla dall’imballo, collegare la spina elettrica e posizionare lo scarico.
 
 
Spazio trasparente.


Una anomalia di funzionamento che si può verificare sulla lavastoviglie, è quella del mancato carico dell’acqua, al quale consegue il non avvio del programma di lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.


A seconda del modello di lavastoviglie della Rex Electrolux, ci sono delle anomalie di funzionamento o dei guasti che vengono segnalati al consumatore attraverso delle indicazioni acustiche, l’accensione di alcune spie o attraverso una sigla sul display digitale.
 
 
Spazio trasparente.


Se si è in possesso di una vecchia lavastoviglie, che magari continua a funzionare e quindi non vogliamo cambiarla per evitare di effettuare una nuova spesa, è opportuno sapere che in realtà quello che non andiamo a spendere subito, lo pagheremo nel corso del suo utilizzo durante pochi anni.
 
 
Spazio trasparente.


È a conoscenza diffusa, che per un corretto funzionamento della lavastoviglie deve essere inserito al suo interno il sale. Sul fondo della vasca c’è un contenitore, sigillato con un tappo a vite, che una volta rimosso dona l’accesso al contenitore, nel quale, con un apposito imbuto in dotazione alla lavastoviglie al suo acquisto, si può versare comodamente il sale.
 
 
Spazio trasparente.


Per poter ottenere un buon risultato di lavaggio delle stoviglie, è necessario che il detersivo, sia che usiamo quello in polvere o la pastiglia, venga rilasciato all’interno della vasca della lavastoviglie durante la fase del lavaggio.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su