Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Elementi interessati per l’errore F12 in una lavatrice Whirlpool.
 
L’errore F12 nella lavatrice a marchio Whirlpool, appartenente alla linea Wave, è originato da un difetto relativo alla resistenza di riscaldamento, ovvero siamo in presenza di un corto circuito.

Il codice di errore può essere restituito sul display immediatamente, quindi non appena si accende e viene dato l’avvio al ciclo di lavaggio o in una fase successiva e nello specifico dopo la centrifuga. I momenti in cui è restituito l’errore sono questi, in virtù del fatto che il controllo, da parte della scheda elettronica, del circuito della resistenza elettrica di riscaldamento, viene eseguito in questi due frangenti.

Il codice di errore può tuttavia riguardare anche altri aspetti legati al riscaldamento, ovvero potremmo trovarci in presenza di una resistenza con valori non conformi, di una mancata connessione con la scheda elettronica o infine di un difetto alla stessa.

Nel momento in cui viene rilevato l’errore il ciclo si interrompe e sul display compare il codice lampeggiante. Per intervenire come sempre per prima cosa è necessario staccare la spina di alimentazione e successivamente smontare il pannello posteriore per accedere alla resistenza elettrica di riscaldamento.

Passiamo ora ai controlli da eseguire sulla resistenza. Per prima cosa verifichiamo se c’è continuità ohmica e, molto importante, se il valore restituito in caso di presenza è corrispondente a quello che dovrebbe essere: circa 30 ohm (Ω). Togliamo tutti i faston che sono collegati sulla resistenza e con l’ausilio di un tester acceso sulla scala più bassa degli ohm (Ω), 200, tocchiamo con i due puntali la fase ed il neutro della resistenza, ovvero il faston nel quale era inserito il filo di colore marrone e quello nel quale c’era quello di colore blu. Ripetiamo il controllo invertendo la posizione dei puntali del tester. Dobbiamo ottenere lo stesso valore.

Per verificare se la resistenza è in dispersione quindi siamo in presenza di un corto sulla terra, utilizziamo sempre il tester, spostiamo la posizione sulla scala più alta degli ohm (2M o 2000 K). In questo caso dobbiamo posizionare un puntale sulla fase o sul neutro, quindi su uno dei due innesti che abbiamo visto precedentemente, mentre l’altro puntale sul faston della messa a terra. Su quest’ultimo era collegato il filo giallo e verde, che per l’appunto rappresenta la terra.

Sul display del tester, che inizialmente riportava il valore 1, se siamo in presenza di un corto, visualizzeremo un cambio, quindi un valore differente dall’1. Potrebbe essere diverso, ma il solo cambiamento, ci indica che tra la fase o il neutro e la terra c’è una continuità, che non deve esserci, e quindi c’è una dispersione. possiamo eseguire la stessa prova invertendo i puntali del tester.

In questo caso per risolvere l’errore F12 è necessario sostituire la resistenza elettrica di riscaldamento.

Se il display non cambia di valore, quindi rimane sull’1, significa che non c’è dispersione in questa condizione.

Altro controllo necessario è verificare che i connettori della resistenza siano ben innestati su di essa e che i fili che portano il contatto alla scheda elettronica, siano integri lungo tutto il percorso.

Dovremmo verificare che dal lato in cui si innestano alla scheda, siano ben inseriti, in modo da essere certi della connessione tra i due elementi.

Infine e per concludere, nel momento in cui tutti questi controlli sono stati superati con un esito positivo, l’attenzione è da focalizzare sulla scheda elettronica, che ricordiamo può essere sempre responsabili di qualsiasi codice di errore.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Eseguite le fasi consequenziali, fino al momento in cui la lavatrice dovrebbe caricare l’acqua, ma questo non si verifica, molto probabilmente c’è qualche anomalia di funzionamento all’elettrovalvola.
 
 
Spazio trasparente.


Molto spesso per questioni di spazio si ha l’esigenza di installare a colonna la lavatrice e l’asciugatrice, ovvero mettere un elettrodomestico sull’altro. Questo è certamente possibile, difatti sul mercato sono in commercio delle basi universali per la sovrapposizione o delle basi specifiche prodotte direttamente dai produttori di elettrodomestici.
 
 
Spazio trasparente.


Non tutte le lavatrici hanno nel cassetto dei detersivi lo scomparto destinato e predisposto per versare la candeggina. Dove c’è può essere identificato facilmente, in quanto è riportato un simbolo che ne identifica tale funzionalità, ovvero la sigla CL.
 
 
Spazio trasparente.


Lo sportello della lavatrice che non si apre al termine del lavaggio è sicuramente un guasto abbastanza noioso, in quanto non solo non ci permette di utilizzarla, ma essendo che si verifica spesso al termine di un lavaggio, ci troviamo ad avere gli indumenti all’interno del cestello e quindi non possiamo recuperarli.
 
 
Spazio trasparente.


Alcune volte sui tessuti si creano delle macchie che con un lavaggio tradizionale non riusciamo ad eliminare, questo a causa della loro natura particolare, non riconducibile ad uno sporco comune. A tal proposito abbiamo selezionato alcune tipologie di macchie, e creato una lista, che necessitano di un trattamento aggiuntivo al lavaggio tradizionale per poter essere puliti perfettamente.
 
 
Spazio trasparente.


Oltre ai guasti o alle anomalie nel funzionamento della lavatrice, che abbiamo trattato in vari articoli o video, si possono verificare delle rotture di elementi, appartenenti alla sua struttura, quindi non prettamente funzionali, che la rendono inutilizzabile. Uno di questi, che spesso si verifica è quello relativo, in linea generale alla maniglia dello sportello.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su