Procedura per sollevare il piano di cottura da incasso dalla cucina.
 
Potremmo avere necessità di togliere il piano cottura da incasso dalla cucina, magari per eseguire una riparazione oppure per sostituirlo con uno nuovo. In ogni caso per toglierlo dobbiamo rimuovere dei fermi che lo tengono bloccano al top.

Il piano di cottura nella fase di installazione prevede l’inserimento nella parte inferiore di alcuni fermi che lo bloccano al piano in legno o in marmo della cucina componibile. Questi sono utilizzati sia per bloccarlo che per stringere la pasta di isolamento che viene impiegata in tale fase, e pertanto evita che si possa alzare anche di poco, per impedire che dello sporco si infili al di sotto del piano.

In alcuni casi può capitare che detti perni, non vengano utilizzati e quindi per sollevare il piano basta semplicemente infilare sotto la piastre la punta di un cacciavite, fare leva ed alzarlo.

Quando invece, per quanto facciamo leva, il piano non si muove, allora i perni sono stati fissati e se volgiamo toglierlo dobbiamo prima rimuoverli.

Questo intervento non è difficile, ma è un po’ una seccatura in quanto è necessario rimuove, laddove il forno è posizionato sotto il piano, questo succede in molte cucine componibile, anche questo.

Una volta che abbiamo accesso alla parte inferiore del piano, potremmo subito notare i perni, ovvero delle piccole piastre, che da un lato sono fissate al piano di cottura e dall’altro vanno a poggiarsi sotto il top della cucina, così che nel caso si faccia leva sul piano per sollevarlo, queste sono bloccate contro il top e lo tengono immobile.

Procediamo quindi chiudendo la mandata del gas e staccando la spina dell’accensione elettrica del piano, se ne è dotato.

Con una chiave inglese o una a pappagallo, svitiamo il dado che fissa il tubo di alimentazione del gas all’innesto della cucina.

Successivamente ci basterà utilizzare un cacciavite, solitamente a croce, o comunque quello necessario, per svitare le viti di ognuno dei perni. Una volta svitate i perni possono essere ruotati in modo tale da non farli più urtare contro la parte sottostante il top.

Avendo rimosso tutti i blocchi, e sganciato il tubo del gas e della corrente, il piano ora è completamente libero e può essere sollevato. Con l’ausilio di un cacciavite a taglio, che infileremo sotto la piastra del piano di cottura, facciamo leva fino a quando non avvertiamo che il piano si distacca dal top. Potrebbe esserci un po’ di resistenza, in quanto con il tempo ed a causa del mastice sigillante, si potrebbe essere creato un sorta di collante, ma forzando un po’ il piano si solleverà e potremo estrarlo per la riparazione o sostituzione.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


L’azione del vapore è da sempre sfruttata in diversi ambienti di applicazione, cha vanno dall’igiene ed il benessere della persona, alla produzione di energia elettrica nelle centrali a vapore, all’impiego sugli elettrodomestici..
 
 
Spazio trasparente.


Nell’impiego di un forno elettrico ad un bel momento può succedere che quello che prepariamo si brucia. Indipendentemente dai cibi e rispettando l’impostazione della temperatura ed il tempo di cottura, troviamo i cibi bruciati.
 
 
Spazio trasparente.


Abbiamo già parlato del piano di cottura ad induzione in un precedente articolo, nel quale ci abbiamo approfondito gli aspetti legati al suo funzionamento ed alle caratteristiche tecniche generali o specifiche.
 
 
Spazio trasparente.


La termocoppia della cucina, oramai obbligatoria su tutti i piani di cottura di qualsiasi tipologia, ha la funzione di bloccare la fuoriuscita del gas in caso di spegnimento accidentale del fornello.
 
 
Spazio trasparente.


La maggior parte dei forni da incasso o delle cucine libere da installazione sono dotate del forno elettrico. Ci sono però anche dei modelli di forno in entrambe le categorie, che possiedono il forno a gas.
 
 
Spazio trasparente.


Il piano di cottura è certamente un elemento essenziale ed indispensabile in ogni cucina componibile, può, a seconda dello spazio che destiniamo alla sua collocazione, essere di misure diverse.
 
 
Spazio trasparente.


Di libera installazione o da incasso tutta la cottura può funzionare sia con gas gpl, che con gas metano. A seconda del modello, la fabbrica predispone la cottura con gas gpl o gas metano, seguendo nella maggior parte dei casi una logica comune.
 
 
Spazio trasparente.


Per mantenere in buono stato di funzionamento la cappa della cucina, sia essa un modello aspirante o filtrante, è necessario tenere i filtri sempre efficienti. La loro efficacia, chiaramente, dipende dal loro stato di pulizia.
 
 
Spazio trasparente.


Una condizione davanti alla quale possiamo trovarci nell’utilizzo del piano di cottura, è quella di riscontrare improvvisamente che uno o più pomelli, che gestiscono l’accensione dei fornelli, si è bloccato.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su
Chiudi
Regala un libro per Natale