Perché la scintilla di accensione della stufa non funziona e come intervenire.
 
La stufa a gas sia nel caso del modello catalitico che con i mattoncini infrarossi, dispone per l’accensione di un sistema di piezoelettrico simile a quello dei piani cottura.

L’accensione avviene molto semplicemente esercitando una pressione sul pulsante o sulla manopola dove è inserito il comando. Nei modelli dove c’è solo una manopola, dopo aver aperto il gas, dal rubinetto della bombola, bisogna tenerla premuta per alcuni secondi, trascorsi i quali, mantenendo la pressione, bisogna ruotarla nello stesso verso della mandata di gas. A questo punto il sistema restituisce una leggera resistenza che deve essere forzata per dare l’impulso e generare la scintilla.

Nei modelli dove c’è sia la manopola che il pulsante, il procedimento è simile, bisogna tenere premuta la manopola sulla prima posizione e dopo alcuni secondi premere il pulsante per dare origine alla scintilla.

Il piezoelettrico è caratterizzato dalla creazione di una carica elettrica, generata nel momento in cui viene esercitata la pressione, che confluisce attraverso un cavetto elettrico alla candela piezoelettrico posizionato in corrispondenza della fuoriuscita del gas della stufa.

Potrebbe succedere però che ad un bel punto azionando il sistema di accensione la fiamma non si accenda. In questa condizione dobbiamo fare una distinzione tra il caso in cui vediamo la scintilla ma la stufa non si accende ed il caso in cui nel momento in esercitiamo la pressione e sentiamo lo scatto, non si genera la scintilla.

Nel primo caso, quasi certamente il ferro ad forma di L, che è posizionato sulla candeletta e sul quale si crea la scintilla, si è allontanato dall’elettrodo e dal beccuccio di fuoriuscita del gas. In questo caso lo dobbiamo piegare leggermente verso quest’ultimo in modo da aumentare la scintilla e consentirle di impattare subito sul gas in uscita.

ferro ad elle stufa.

Nel caso in cui invece la scintilla non si genera, allora la prima cosa che possiamo controllare e che spesso succede è il filo che collega il pulsante alla candeletta. Pertanto dobbiamo per prima cosa togliere la bombola e successivamente dalla parte interna dobbiamo svitare le viti, che fissano il pannello in lamiera di protezione al telaio della stufa. Una volta tolto avremmo accesso alla meccanica della stufa, così come nella foto.

filo piezoelettrico staccato.

Da qui abbiamo la possibilità di verificare se il cavetto e ben inserito e collegato alle due estremità, quindi in grado di condurre la carica elettrica. In questo caso possiamo subito notare come il filo sia scollegato dalla parte basse della candela.

filo piezoelettrico attaccato.

Basterà reinserirlo nel suo innesto per poter ripristinare il funzionamento del piezoelettrico ed avere la scintilla di accensione.

Nel caso in cui ci dovessimo trovare in una condizione differente di queste sopraindicate, potrebbe essere necessario sostituire il blocco fiamma pilota per intero.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Come abbiamo già letto nell’articolo sulla stufa a gas che non emette la scintilla di accensione, ci possiamo trovare in presenza di una stufa nella quale non funziona il piezoelettrico. In alcuni casi è semplicemente staccato il filo conduttore della carica elettrica, mentre in altri è proprio il meccanismo dal quale scaturisce la scarica elettrica a non essere funzionante.
 
 
Spazio trasparente.


L’installazione della stufa a gas non è un’operazione particolarmente complicata, può essere effettuata, senza l’ausilio di un tecnico specializzato, da chiunque possieda un minimo di manualità.
 
 
Spazio trasparente.


Anche per il mondo del riscaldamento a biomassa non legnosa dall’1 gennaio del 2018 è obbligatoria la classificazione energetica. Pertanto come per gli altri elettrodomestici per i quali è obbligatoria già da molto tempo, tali prodotti, parliamo di stufe a gas, stufe a legna, stufe a pellet ed altro, dovranno essere correlate quando esposte nei negozi delle relative etichette energetiche.
 
 
Spazio trasparente.


I modelli di stufa a gas commercializzati sono di due tipi, quelle con pannello ad infrarossi e quelle catalitiche. Per scoprire i dettagli sulle caratteristiche, sistemi di sicurezza ed altro leggere l’articolo “stufe a gas”.
 
 
Spazio trasparente.


La stufa a gas non necessita di particolare manutenzione, è un prodotto molto funzionale che risponde molto bene alle necessità di riscaldamento di un ambiente domestico. È tuttavia di fondamentale importanze per garantire la sicurezza, controllare il tubo del gas ed in modo particolare effettuarne la sostituzione entro i termini di scadenza dello stesso.
 
 
Spazio trasparente.


La stufa a gas sia nel caso del modello catalitico che con i mattoncini infrarossi, dispone per l’accensione di un sistema di piezoelettrico simile a quello dei piani cottura.
 
 
Spazio trasparente.


Uno dei malfunzionamenti più frequenti in una stufa a gas è quello relativo al cambiamento di colore della fiamma pilota, che dall'azzurro, risultato di una perfetta combustione del gas, quindi corrispondente ad una equilibrata miscelazione tra gas ed aria, passa al colore giallo, con in alcuni casi la presenza di un poco di azzurro.
 
 
Spazio trasparente.


La stufa a metano blue flame è un modello che esteticamente richiama la stufa infrarossi a metano. Si differenzia a prima vista per la presenza di una fiamma diffusa di colore blue, che per l’appunto dà il nome alla stufa.
 
 
Spazio trasparente.


Il metano è sicuramente il gas più diffuso ed utilizzato per il riscaldamento delle abitazioni. Il suo impiego avviene principalmente attraverso l’alimentazione di caldaie, che oltre a fornire acqua calda in casa, alimenta il riscaldamento attraverso i termosifoni.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su
Chiudi
Regala un libro per Natale