Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Quali sono i componenti che vanno controllati nel caso in cui l’accensione della lavatrice fa staccare la corrente.

Appena si accende la lavatrice o durante il suo funzionamento improvvisamente il salvavita scatta, staccando la corrente elettrica. È una condizione che non si verifica spesso, ma è una circostanza che comunque si riscontra e ci impedisce di utilizzare la lavatrice e le altre apparecchiature elettriche della casa, se non stacchiamo la sua spina.

Stiamo parlando di lavatrice ma allo stesso modo potrebbe essere coinvolto un altro elettrodomestico, quindi anche la lavastoviglie, il forno o altro. Ad ogni modo in questo articolo ci soffermeremo su quelli che sono i componenti da controllare qualora ci si trovi in questa condizione relativamente a questo elettrodomestico.

Il salvavita ha il compito di rivelare la presenza di dispersioni elettriche o di corto circuiti. In entrambi i casi stacca istantaneamente la corrente in modo da evitare problemi all’impianto elettrico e folgorazioni alle persone in casa. Per quanto riguarda le dispersione c’è da fare una precisazione in merito all’entità della stessa, che se bassa, non viene rilevata dal salvavita, che non toglie la corrente, non ci sono problemi per l’utente, ma si concretizza un consumo elettrico maggiorato rispetto alle normali necessità dell’apparecchio.

Stabilito questo concetto generale, vediamo subito quali sono le componenti della lavatrice che normalmente possono essere responsabili di dispersioni o di corto circuiti:

1) Cavo di alimentazione: normalmente questo si verifica quando la spina originale viene sostituita con una per adattarla alla prese di corrente che si ha al muro. Questa operazione non dovrebbe essere eseguita in quanto fa decadere la garanzia. Nel caso fosse necessario eseguirla è necessario montato un intero cavo, senza aggiunte, con una spina adeguata, che in buona sostanza riesce a reggere il carico elettrico da 16 Ampere. In questo frangente è importante anche verificare se la sezione dei fili della presa è adatta, altrimenti è probabile che si verifichi un surriscaldamento che può dare origini a corto circuiti. Sono anche da evitare riduttori di vario genere. L’ideale è lasciare la spina originale e sostituire la presa per adattarla ad essa.

2) Filtro antidisturbo: ha il compito di filtrare le interferenze elettriche ma nel lungo periodo può subire dei danni ed andare in dispersione. La maggior parte delle volte ci si accorge che è difettoso in quanto a vista possiamo notare dei rigonfiamenti o delle fuoriuscite. In caso contrario possiamo misurarlo con un tester e verificare che non abbia un valore superiore a 3 ohm.

3) Resistenza elettrica: è l’elemento che più comunemente è responsabile dello stacco della corrente elettrica. Può andare sia in dispersione che in corto circuito. Normalmente ci accorgiamo che il difetto è della resistenza in quanto la lavatrice funziona normalmente nelle prime fasi del lavaggio e solo quando giunge il momento di riscaldare l’acqua, con la sua entrata in funzione si manifesta la dispersione o il corto è stacca la corrente.

Questi che abbiamo descritto sono gli elementi che più comunemente fanno saltare la corrente, va precisato comunque che ce ne possono essere altri, quali: il motore, la scheda, il condensatore, la pompa di scarico, il blocco porta il circuito elettrico in generale.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il tubo di scarico delle lavatrice o lavastoviglie è il condotto attraverso il quale l’acqua, che non serve più al lavaggio, viene condotta all’esterno della vasca ed eliminata attraverso lo scarico.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Rispetto a molti anni fa, la vasca della lavatrice non è più costruita in acciaio ma da materiali plastici, oltre a questo cambiamento ha subito anche un mutamento nella inscindibilità, ovvero siamo in presenza di un corpo unico che non può essere aperto se non tagliandolo.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il cestello della lavatrice è fissato all'interno della vasca, che è la parte in resina che lo circonda, attraverso la crociera, che da una parte è fissata saldamente al cesto e dall'altra, attraverso l'albero, si fissa all'interno del cuscinetto, per poi fuoriuscire da esso ed agganciarsi esternamente alla puleggia: la ruota dove si fissa la cinghia di trasmissione! Durante lo svolgimento del ciclo di lavaggio, la rotazione del motore consente alla cinghia di ruotare e far girare il cestello. Fino a qui tutto normale!
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una anomalia molto diffusa relativamente al malfunzionamento della lavatrice è quella che la vede responsabile dello stacco improvviso della corrente elettrica durante il suo funzionamento. Mentre tutto sembra che stia procedendo in modo regolare, il salvavita si stacca.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La prima azione che compie la lavatrice prima di avviare il ciclo di lavaggio è chiudere il bloccoporta, quindi serrare lo sportello per evitare che questo si possa aprire durante il ciclo.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Con le lavatrici elettroniche c’è la possibilità di interrogare il sistema in merito al corretto funzionamento delle componenti, quindi stabilire se rispondono correttamente ed inoltre, cosa molto importante visualizzare gli ultimi errori che si sono verificati.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea