Prestazioni e novità della nuova lavastoviglie della Bosch con sistema Active Water Ecostar.
 
Risultati assolutamente interessanti in termini di prestazioni sulle lavastoviglie, la Bosch li ottiene con le nuove lavastoviglie dotate del sistema Active Water abbinato all’impiego della zeolite.

Innanzi tutto diciamo che il sistema idraulico è progettato per sfruttare al meglio l’impiego di acqua attraverso un sistema di filtraggio e di dosaggio controllato, che ne determina l’immagazzinamento e l’impiego della giusta quantità nelle giuste fasi del lavaggio.

Il consumo di acqua è bassissimo, si riduce all’impiego di 7 litri di acqua per un ciclo di lavaggio. La media di acqua utilizzata normalmente da una lavastoviglie è di 14/15 litri, in questo caso un risparmio di 7/8 litri di acqua a lavaggio. La quantità è considerevole se riferita già ad un solo ciclo di lavaggio, ma se andiamo a considerare in un panorama più ampio, riferendoci al dato che può venire fuori con la media dei 280 lavaggi all’anno, presi a riferimento dalla normativa sui consumi, ecco che ci troviamo ad avere un consumo di 1960 litri d’acqua in un anno contro 4200 litri di una lavastoviglie che ha un consumo nello standard, una differenza di ben 2240 litri.

Anche in termini di consumi energetici il dato è assolutamente invidiabile, solo 0,73 KWh di consumo per un ciclo completo di lavaggio ed asciugatura, e se consideriamo che il consumo medio di una lavastoviglie è di 1,05 kwh per ciclo di lavaggio e andiamo a sviluppare il dato sulla base dei 280 lavaggi all’anno, abbiamo 204,4 kwh/annui contro 294 kwh/annui con una differenza di 89.6 kwh, che in termini economici equivalgono approssimativamente ad € 23,00.

Il considerevole risparmio di energia elettrica si ottiene grazie all’impiego della Zeolite, che riduce il lavoro della resistenza elettrica nel produrre aria calda necessaria al riscaldamento dell’aria, che confluisce sulle stoviglie asciugandole.

La zeolite (pietra che bolle) è un minerale che sprigiona calore in modo naturale. In questa lavastoviglie è posizionata in un contenitore posto sotto la vasca, durante il processo di asciugatura trattiene l’umidità che si crea all’interno della vasca, restituendo calore, che è in grado di generare in maniera naturale, diminuendo il consumo di energia elettrica solitamente necessario per consentire il riscaldamento della resistenza elettrica.

La zeolite non ha bisogno di essere sostituita in quanto la sua capacità di produrre calore è insita nella sua natura quindi  si rigenera automatica ad ogni lavaggio.

Per rimanere in tema di risparmio energetico, la lavastoviglie è dotata di uno speciale sistema di auto spegnimento che permette di eliminare tutti gli sprechi energetici. Da un punto di vista pratico due innovazioni molto utili, ovvero un terzo cestello, alto pochi centimetri, nella parte superiore della lavastoviglie, in grado di ospitare utensili da cucina molto sottili ed all’interno una luce di colore  blu che entra in funzione all’apertura dello sportello, per rendere più agevole e rilassante il carico della lavastoviglie. Estetica inox anti impronta.

Articolo aggiornato: giovedì 28 novembre 2013

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Contrariamente alla lavatrice, che è presente in tutte le case, la lavastoviglie ha una presenza di gran lunga inferiore. Mentre la prima è divenuta oramai indispensabile, l’acquisto della lavastoviglie, alcune volte, viene sottovalutato, o meglio considerato come superfluo anche perché il suo utilizzo viene associato ad un consumo di energia elettrica da sommare a quello che già si ha con altri elettrodomestici.
 
 
Spazio trasparente.


Sebbene tutte le lavastoviglie abbiano lo stesso compito, ovvero lavare piatti, bicchiere e tutto il resto, ed in linea generale abbiano dei programmi di lavaggio che riprendono le medesime caratteristiche, tra di loro ci sono dei modelli dotati di programmi speciali.
 
 
Spazio trasparente.


Abbiamo visto nell’articolo precedente che il mancato riscaldamento dell’acqua può dipendere dalla resistenza o dalla scheda elettronica, in questo analizzeremo la terza causa del mancato riscaldamento, ovvero il termostato.
 
 
Spazio trasparente.


Quando si parla di lavastoviglie la misura per identificarne la capienza sono i coperti, ovvero la quantità di piatti, uno per portata, ed i bicchieri che i cestelli riescono a contenere. Nel calcolo dei coperti non sono comprese le pentole ed i tegami che avendo dimensioni completamente diverse una dall’altra non possono essere standardizzate.
 
 
Spazio trasparente.


A seconda del modello di lavastoviglie della Rex Electrolux, ci sono delle anomalie di funzionamento o dei guasti che vengono segnalati al consumatore attraverso delle indicazioni acustiche, l’accensione di alcune spie o attraverso una sigla sul display digitale.
 
   
 
 
 
 
Icona regione.
Mareno da Firenze giorno 28/11/2013
Salve, non so se potete rispondere alla mia domanda, ma la mia lavastoviglie Bosch SMS50D18II mi si è fermata a metà lavaggio, e mi segnala il codice errore E04. Sapreste indicarmi a cosa si riferisce, e se è possibile risolverlo da solo.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Mareno, non so a cosa si riferisce il codice indicato, prova a contattare la Bosch al numero verde 800-829120.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su