Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Sostituzione elettrovalvola lavastoviglie da soli senza chiamare il tecnico: come fare

sostituzione elettrovalvola lavastoviglie

Cosa trovi in questo articolo

  1. Quante elettrovalvole ci sono nella lavastoviglie;
  2. Dove si trova ed a cosa serve elettrovalvola lavastoviglie;
  3. Quando cambiare elettrovalvola lavastoviglie;
  4. Prezzi elettrovalvole lavastoviglie;
  5. Quanto costa sostituire elettrovalvola lavastoviglie;
  6. Come scegliere elettrovalvola lavastoviglie da sostituire;
  7. Come controllare elettrovalvola lavastoviglie;
  8. Video come controllare elettrovalvola lavastoviglie;
  9. Come sostituire elettrovalvola lavastoviglie;
  10. Video sostituzione elettrovalvola lavastoviglie;
  11. Domande poste dai consumatori;
  12. Commenti per chiedere informazioni.



Quante elettrovalvole ci sono nella lavastoviglie

All'interno della lavastoviglie ci sono due elettrovalvole, la prima, della quale non parleremo in questo articolo, è quella della rigenera (elettrovalvola sale lavastoviglie), che fa parte del sistema di decalcificazione dell'acqua, la seconda, oggetto della discussione, è l'elettrovalvola di carico dell'acqua, ovvero il componente che se aperto lascia passare l'acqua dal tubo di carico, al contrario, nel caso in cui la valvola al suo interno viene chiusa, ne blocca il passaggio. In alcuni casi l'elettrovalvola può essere definita semplicemente valvola o bobina di carico, ma in ogni caso si tratta sempre della stessa cosa.

Dove si trova ed a cosa serve l'elettrovalvola lavastoviglie

Per capire il punto in cui si trova l'elettrovalvola nella lavastoviglie basta semplicemente seguire il tubo di carico. Da un lato esso si avvita al rubinetto dell'acqua mentre dall'altro si va ad avvitare ad un innesto nella parte bassa e sul retro della lavastoviglie. Il punto in cui si avvita corrisponde all'elettrovalvola. In pratica la parte filettata corrisponde alla parte del componente che consente di congiungerla al tubo di carico. Essa è pertanto per una parte all'interno del telaio della lavastoviglie, ben fissata con delle viti, e per l'altra parte sporge con la filettatura all'esterno del telaio. Se invece seguendo il tubo di carico ci accorgiamo che entra nella parte bassa della lavastoviglie senza essere avvitato da nessuna parte, significa che siamo in presenza di un tubo lavastoviglie con elettrovalvola. Cosa significa? Semplicemente che l'elettrovalvola è esterna al mobile della lavastoviglie ed è incorporata nel tubo di carico, il quale nel punto in cui si avvita al rubinetto è strutturato con una "scatolina" che è l'elettrovalvola. In questi casi il tubo di carico dispone di una guaina esterna, che funge da sistema di sicurezza in caso di rottura del tubo interno, qualora succeda si blocca il carico. All'interno del tubo carico lavastoviglie con elettrovalvola passa il filo di alimentazione che si innesta all'interno della lavastoviglie.


Quando eseguire la sostituzione elettrovalvola lavastoviglie

L'espressione "quando" non indica il momento in cui è necessario sostituire l'elettrovalvola acqua lavastoviglie, difatti potrebbe non essere necessario farlo mai per tutto il tempo che teniamo l'elettrodomestico! Con il termine quando si fa riferimento a due condizioni ben precise che possono essere responsabili del malfunzionamento o del non funzionamento della lavastoviglie. In presenza di un difetto dell'elettrovalvola il ciclo di lavaggio si potrebbe bloccare o non avviarsi. In questo caso può anche comparire un codice di errore sul display.

Visto che stai leggendo questo articolo avrai già identificato l'elettrovalvola lavastoviglie come componente difettoso ed avrai eseguito dei controlli! Se non l'hai fatto, per capire se non funziona, ti rimando all'articolo "come controllare se una elettrovalvola funziona". Bene, passiamo ora al "quando" in questione!

1) La lavastoviglie non carica acqua;
2) La lavastoviglie carica sempre acqua.

La prima circostanza è quella per la quale dopo aver avviato un ciclo di lavaggio sentiamo lo scarico dell'acqua e successivamente la lavastoviglie non prende acqua. Nel normale funzionamento della lavastoviglie, dopo aver dato l'avvio ad un ciclo, possono trascorre alcuni secondi prima che il carico dell'acqua inizi. Trascorso un tempo maggiore, magari passa anche qualche minuto ma il carico non avviene ed emette rumore simile ad un ronzio, probabilmente è necessario sostituire elettrovalvola lavastoviglie. L'elettrovalvola lavastoviglie guasta è un difetto che di norma si presente dopo anni di utilizzo ma può anche succede che si verifichi anche quando è nuova o relativamente nuova.

La seconda circostanza è diametralmente opposta alla precedente, ovvero il carico dell'acqua avviene ininterrottamente, spesso anche a lavastoviglie spenta. In quest'ultimo caso è necessario chiudere il rubinetto dell'acqua per fermare il carico. In alti casi dopo aver raggiunto il livello di carico di acqua massimo previsto, il carico continua sempre, fino a quando può entrare in funzione la protezione per eccesso di carico e successivamente si attiva lo scarico. L'acqua tuttavia può continuare a riempire la vasca. Ci accorgiamo di questa situazione in quanto continuiamo a sentire il carico dell'acqua oppure in quanto aprendo lo sportello troviamo troppa acqua in vasca, che supera il livello. In ogni caso quasi sicuramente il ciclo di lavaggio viene bloccato con la restituzione di un codice di errore o l'accensione di parte dei led di programmazione, atti proprio ad indicare un guasto.

Costo elettrovalvola lavastoviglie

Identificata l'elettrovalvola come responsabile del malfunzionamento o guasto della lavastoviglie è necessario procedere con la sua sostituzione e non pensare di acquistare una lavastoviglie nuova! Se eseguiamo una ricerca su internet "elettrovalvola lavastoviglie prezzi" e verifichiamo l'elettrovalvole lavastoviglie in vendita ci possiamo rendere conto che sono molti, successivamente vedremo come scegliere il ricambio giusto, ed il prezzo è compreso tra meno di 10 euro ed un massimo di 40 euro. Il costo varia in funzione al tipo di caratteristiche che possiede. Abbiamo visto però che l'elettrovalvola può essere incorporata sul tubo di carico ed in questo caso la ricerca "tubo carico lavastoviglie con elettrovalvola" ci restituisce dei prezzi più alti, si parte da un minimo di 30 euro fino ad arrivare alle 70 euro. Di media il costo di una elettrovalvola lavastoviglie classica è compreso tra le 20 e le 40 euro mentre quando si tratta del modello che è sul tubo di carico, il costo medio è compreso tra le 30 e le 50 euro. Ovviamente il costo effettivo dipende dal ricambio preciso di cui si ha bisogno.

Sostituzione elettrovalvola lavastoviglie costo

Ora che conosciamo il prezzo di una elettrovalvola per lavastoviglie possiamo preventivamente ed orientativamente stabilire la spesa da sostenere per l'intervento qualora decidessimo di far intervenire un tecnico per la riparazione. Considerando il costo medio massimo di 40 euro per l'elettrovalvola normale e di 50 euro per quella montata sul tubo, una tariffa oraria media di 40 euro, non stiamo considerando il costo per tipo di intervento, per l'elettrovalvola sono previste dalla 55 euro alle 90 euro, e l'aggiunta del diritto di chiamata, variabile da 30 euro ad  80 euro, possiamo stabilire una spesa minima di 80 euro ad un massimo di 240 euro. Il tempo di lavorazione si aggira intorno ad 1 ora.


Quanto costa cambiare l'elettrovalvola della lavastoviglie? 
Min.
Max
Se lo fai da solo
10,00 - 30,00
40,00 - 70,00
Se lo fai fare da un tecnico
80,00 - 110,00
210,00 - 240,00

Il costo per la sostituzione elettrovalvola lavastoviglie se il lavoro viene eseguito in autonomia corrisponde alla spesa per l'acquisto del ricambio. Nel caso di lavoro svolto dal tecnico può varia da 80 euro a 110 euro, dove 40 euro corrisponde ad 1 ora di lavoro ed il resto è il costo del ricambio. Il costo del diritto di chiamata non è stato considerato, potrebbe non essere richiesto nel caso in cui il tecnico si trovi nelle vicinanze. 210 euro e 240 euro sono le cifre massime che potrebbero doversi sostenere nel caso in cui al costo di sostituzione elettrovalvola lavastoviglie si aggiunga la tariffa per tale intervento che è di 90 euro ed il diritto di chiamata che può arrivare ad un massimo di 80 euro. Hai fatto sostituire l'elettrovalvola della lavastoviglie da un tecnico? Dicci quanto hai speso tramite i commenti!

Possiamo evincere da tutto che il costo per la sostituzione elettrovalvola lavastoviglie è variabile in funzione di chi esegue la riparazione e per il tipo di elettrovalvola necessaria. Nel caso di preventivo massimo forse ci sarebbe da pensare di acquistare una lavastoviglie nuova anziché ripararla. Il nostro consiglio? Continua a leggere e cambia da solo l'elettrovalvola della lavastoviglie!

Come identificare elettrovalvola nuova

Una volta deciso di sostituire da soli l'elettrovalvola lavastoviglie, il primo passo è acquistare l'elettrovalvola nuova, ma ancor prima bobbiamo identificare il modello esatto. Non possiamo comprarne una qualsiasi, ma deve essere la stessa elettrovalvola. 

Abbiamo due modi per cercare la stessa elettrovalvola da sostituire:

1) Eseguire la ricerca on line;
2) Recarsi in un negozio di ricambi.

In entrambi i casi dobbiamo disporre di alcuni dati essenziali che ci consentano di avere una base per la ricerca del ricambio, ovvero: 

1) Leggere i dati sull'elettrovalvola;
2) Incrociare modello lavastoviglie ed elettrovalvola;
3) Prendere i dati della lavastoviglie.

Nel primo caso è necessario raggiungere l'elettrovalvola e probabilmente anche smontarla per leggere i dati tecnici su di essa stampigliati. Li useremo per eseguire la ricerca on line (guarda video di esempio) inserendo il numero riportato. La ricerca potrebbe restituire lo stesso ricambio, che se correlato da foto possiamo confrontare con l'elettrovalvola da sostituire. Non sempre tuttavia la ricerca restituisce un risultato positivo e quindi dobbiamo insisterne digitando il modello della lavastoviglie, seguito da "elettrovalvola". Questi due sistemi di ricerca non sempre portano all'individuazione del ricambio e nel caso vadano a buon fine il risultato deve essere verificato. Il modo corretto di ricercare il ricambio è quello di prelevare i dati della lavastoviglie e con essi recarsi presso un negozio di ricambi, dove il rivenditore di inserendoli nel sistema informatico può risalire esattamente all'elettrovalvola giusta. Spesso è possibile utilizzare tali dati anche on line accedendo alla stessa banca dati del rivenditore, quando il produttore dispone di un negozio di ricambi on line ricercabili tramite il modello ed il numero di serie.

Come controllare elettrovalvola lavastoviglie

Prima di procedere alla sostituzione elettrovalvola lavastoviglie possiamo eseguire dei controlli che la possono interessare su più aspetti:

a) elettricamente;
b) meccanicamente;
c) problema relativo al filtro.

Il difetto elettrico, che da un punto di vista pratico si presenta con quanto abbiamo visto nel capitolo quando eseguire la sostituzione elettrovalvola lavastoviglie, ovvero mancato carico o continuo carico, lo possiamo evincere con un controllo della continuità elettrica misurata, senza corrente, sui due innesti o spinotti di alimentazione. Nello specifico con il tester in scala k200 Ω si devono posizionare i puntali sugli innesti, uno per innesto, ed a display avere la restituzione di un valore in linea con quanto indicato nelle specifiche tecniche del modello di elettrovalvola lavastoviglie oggetto della misurazione. In genere il valore dovrebbe essere di circa 3,5 kΩ. Se il valore è nullo possiamo affermare che non funziona.

Il controllo meccanico si esegue nel momento in cui il precedente è andato a buon fine, ma abbiamo diagnosticato in base al comportamento essere difettosa. Questo controllo è pericoloso in quanto si esegue alimentando in modo diretto l'elettrovalvola lavastoviglie.

Se entrambi i controlli sono positivi, ma è una verifica che possiamo fare anche prima ispezioniamo il filtro che si trova infilato all'interno del "cilindro" filettato, lo estraiamo facendo leva verso l'esterno e procediamo con il pulire filtro elettrovalvola lavastoviglie, con uno spazzolino e lavandolo. La sedimentazione eccessiva di sporco può rendere necessaria tale pulizia elettrovalvola lavastoviglie.

Video controlli elettrovalvola lavastoviglie

Come cambiare elettrovalvola lavastoviglie

Per sostituire l'elettrovalvola lavastoviglie dobbiamo seguire una serie di passaggi, il primo dei quali è staccare l'alimentazione elettrica ed idrica (sganciare il tubo lato lavastoviglie), è necessario staccare anche il tubo di scarico. Successivamente si deve spostare la lavastoviglie in una posizione comoda che consenta di poterla piegare sul retro.

Adagiata sul lato posteriore va smontato il pannello sottostante che funge anche da vassoio raccogli acqua in caso di perdita interna. Nel farlo è necessario essere delicati e non eseguire movimenti bruschi per evitare di danneggiare il galleggiante. Una volta tolto l'elettrovalvola è raggiungibile. Rimosse le viti di fissaggio e sganciata dalla posizione non resta che montare la nuova e richiudere la lavastoviglie.

Video come sostituire elettrovalvola lavastoviglie

Quanto mostrato nel video è valido per la sostituzione di:

Elettrovalvola lavastoviglie ariston;
Elettrovalvola lavastoviglie whirlpool;
Elettrovalvola lavastoviglie rex;
Elettrovalvola lavastoviglie bosch;
Elettrovalvola lavastoviglie smeg;
Elettrovalvola lavastoviglie siemens;
Elettrovalvola lavastoviglie indesit;
Elettrovalvola lavastoviglie beko;
elettrovalvola lavastoviglie electrolux;
Elettrovalvola lavastoviglie hotpoint;
Elettrovalvola lavastoviglie di tutte le marche.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Se dopo aver impostato un ciclo di lavaggio e dato l’avvio, immediatamente o dopo essere trascorsi alcuni minuti, si blocca e si attiva la pompa di scarico, che continua a funzionare continuamente, significa che siamo in presenza di acqua sul fondo.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Quando viene effettuato un ciclo di lavaggio, nella lavastoviglie, chiaramente deve essere inserito del detersivo specifico, per rendere l’azione di pulizia efficace. Il detersivo si inserisce in un apposito contenitore che è posizionato nella parte interna dello sportello.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Non di rado si sente parlare di lavastoviglie dalla quali fuoriesce del vapore. Questa condizione è da considerarsi una imperfezione, che si verifica durante il suo funzionamento, ma non è sempre un difetto vero e proprio.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un difetto che si può verificare in una lavastoviglie è quello relativo al non funzionamento della pulsantiera, da dove si accende e si impostano i programmi. In generale ci possiamo trovare difronte a due situazioni differenti, una che la vede non accendersi completamente, l’altra che nonostante sia accesa non consente la selezione dei programmi, dello spegnimento o comunque che parte di essa resti inutilizzabile, non consentendoci di gestirla in base alle esigenze.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Per ottenere una buona qualità di lavaggio, la lavastoviglie ha la necessità di riscaldare l’acqua e per farlo al suo interno è presente una componente che definiamo resistenza di riscaldamento.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una anomalia che può presentarsi nel tempo in una lavastoviglie è quella relativa alla perdita di acqua dall’airbreak. In buona sostanza questo è una sorta di contenitore in plastica trasparente, all’interno del quale confluisce dell’acqua, circa 200 cl, che stazione prima di passare nel contenitore del sale.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea