Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Come replicare il tubo in alluminio del gas, quando il ricambio sagomato non è disponibile.
 
La perdita di gas nella parte interna di un piano di cottura, di una cucina a libera installazione o nella parte che interessa il forno a gas, è una circostanza che non si verifica frequentemente, ma succede, il più delle volta quando sono trascorsi alcuni anni dall’acquisto.

Il gas viene condotto dal rubinetto al bruciatore attraverso un condotto in alluminio, ognuno dei fornelli, compreso quello del forno ne ha uno suo. Sono tutti indipendenti. Generalmente il tubo in alluminio utilizzato ha un diametro esterno di 8 mm ed interno di 5 mm, ovviamente ci potrebbero essere delle eccezioni, pertanto è sempre opportuno eseguire un controllo per sincerarsi.

Identificato il tubo che perde, possiamo ripararlo, oppure se siamo in presenza di uno molto vecchio e che si presenta in superficie abbastanza rovinato, non liscio, ma ruvido con presenza di porosità, è opportuno procedere alla sostituzione. Riparato da un punto potrebbe cedere da un altro. Con tempo alcuni di questi tubi è come se si seccassero e diventano meno malleabili, tanto che un piegamento anche minimo può provocare della lesioni.

Per sostituirlo basta semplicemente smontare il condotto, che dispone alle estremità di due raccordi necessari al fissaggio. Possiamo acquistare il ricambio equivalente, che è dotato dei suddetti raccordi ed è sagomato esattamente allo stesso modo. Tuttavia non sempre è disponibile. In questo caso possiamo costruirlo da noi acquistando e lavorando un tubo in alluminio “vergine” specifico per il gas.

Per prima cosa, se il taglio non ben dritto, eseguiamo un taglio ad una estremità del tubo, utilizzando una tagliatubi, misuriamo la stessa lunghezza del vecchio ed eseguiamo un taglio dall’altro lato. Fissiamo il tubo all’interno della cartellatrice nel foro, posizione, corrispondente al diametro del tubo (8 mm), facciamo uscire il tubo fuori il profilo per alcuni millimetri, questo consentirà di creare un bordo della cartella più alto.

I tubi sono fissati da una parte al rubinetto e dall’altra all’innesto che precede l’ugello tramite un raccordo, che ha la funzione nell’avvitarsi, di spingere e fare combaciare alla precisione la cartella, per non far uscire del gas. Il bordo più alto consentirà di far raggiungere il raccorda prima a fine corsa e spingere, quindi serrare opportunamente la cartella. In caso di poco spessore potrebbe non spingerla bene e quindi fare uscire del gas.
Inseriamo, dal giusto verso i raccordi del vecchio tubo, altrimenti se facessimo la seconda cartella non potremmo più inserirli, e li infiliamo. Spingendolo a fine corsa, possiamo notare come vengono bloccati, come è giusto, dalla cartella che abbiamo creato. Ora eseguiamo la cartella dall’altro lato.

Al termine abbiamo il tubo pronto ma non ancora modellato, dobbiamo renderlo uguale al precedente. Per farlo possiamo piegarlo anche a mano, se con ci sono angoli particolarmente acuti, in caso contrario sarà necessario utilizzare una curvatubi, che ci consentirà di creare tutte le angolazioni necessarie, senza difficoltà, ma soprattutto senza piegare il tubo al punto di diminuire o non far passare il gas, cosa che influirebbe sul funzionamento, parzialmente o totalmente.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Sebbene i fornelli del piano cottura o della cucina, vengano puliti dopo ogni utilizzo, può capitare che, con il trascorrere del tempo, per varie ragioni, lo sporco e le incrostazioni aumentino a tal punto che una pulizia ordinaria non è più sufficiente a renderli accettabili. Risultano unti, incrostati, non belli alla vista e certamente impresentabili ad eventuali ospiti in cucina.
 
 
Spazio trasparente.


Tutti i piani di cottura oramai sono dotati del piezoelettrico per l’accensione elettronica. Basterà pertanto premere la manopola della mandata del gas per sentire il ticchettio e vedere la scintilla in corrispondenza del fornello, che ne consente l’accensione.
 
 
Spazio trasparente.


Per garantire nel tempo il massimo dell’efficienza della macchina del caffè è fondamentale eseguire periodicamente, una delle operazioni più importanti per il suo funzionamento, la decalcificazione.
 
 
Spazio trasparente.


Arrosti, pizze e lasagne…. Delle bontà da degustare da soli o in compagnia, ma finito di mangiare, dando un’occhiata al forno possiamo riscontrare sullo sportello e sul vetro dello sporco indesiderato.
 
 
Spazio trasparente.


Nei piani di cottura dotati di accensione elettronica, oramai lo sono quasi tutti, potrebbe capitare che ad un bel momento uno di essi o più di uno, non si accendano più. Magari sentiamo il ticchettio dell’accensione ma il fornello non si accende.
 
 
Spazio trasparente.


L’azione del vapore è da sempre sfruttata in diversi ambienti di applicazione, cha vanno dall’igiene ed il benessere della persona, alla produzione di energia elettrica nelle centrali a vapore, all’impiego sugli elettrodomestici..
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su