Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Qual è la causa per la quale il detersivo o l’ammorbidente rimangono nel cassetto del detersivo a fine lavaggio.
 
Il contenitore del detersivo è diviso in tre scomparti, uno dedicato al detersivo per la fase del prelavaggio, uno per il lavaggio ed il terzo per l’ammorbidente. In alcuni modelli c’è un quarto e più piccolo scomparto destinato a contenere la candeggina, anche se è sempre meno presente.

Il contenitore a seconda del modello è in grado di contenere solo detersivo in polvere o anche quello liquido, in questo caso c’è un apposito sistema “barriera” che ne impedisce la caduta prima della fase del lavaggio. Lo scomparto per l’ammorbidente è concepito per il liquido.

Per capire come risolvere il problema del ristagno di detersivo alla fine  del lavaggio, è indispensabile capire il procedimento, con il quale il detersivo, normalmente, viene fatto defluire nella vasca.

Per defluire il detersivo ha bisogno di miscelarsi all’acqua, che entrando nel settore I, II, ed ammorbidente, chiaramente nel momento in cui è necessario per il ciclo di lavaggio, questo viene stabilito dall’elettronica della lavatrice, ne alza il livello, così da superare la “barriera” in caso di detersivo liquido, o farlo scivolare in caso di detersivo in polvere.

Perché questo avvenga in modo regolare è necessario che entri la giusta quantità di acqua, altrimenti una scarsa quantità fa alzare il livello per poco tempo e non consente al detersivo liquido di defluire completamente, così come a quello in polvere di defluire solo parzialmente. Per rendere l’idea di cosa avviene, riportiamo un esempio di un’azione, crediamo successa a tutti, ovvero di mettere sotto l’acqua corrente un bicchiere o un contenitore con all’interno del liquido come il caffè, vediamo che il bicchiere man mano si riempie, l’acqua si miscela alla sostanza, uscendone mescolate, dopo alcuni secondi che il ciclo si protrae, la sostanza è defluita completamente. Questo è quello che avviene nel cassetto del detersivo della lavatrice, se tutto procede normalmente, ci sono delle circostanze in cui però questo non avviene. La prima è quando abbiamo selezionato un programma per il quale non è prevista la fase del prelavaggio e quindi se abbiamo inserito del detersivo in quello scomparto non viene prelevato.

La seconda è attribuibile all’elettrovalvole che portano attraverso dei tubi l’acqua direttamente sopra la vaschetta, quindi se c’è un problema a queste e l’acqua che fanno confluire è poca il detersivo non viene miscelato velocemente o non completamente raggiunto nel caso di quello in polvere.

La terza, che è quella più diffusa e si manifesta dopo alcuni anni di utilizzo della lavatrice, che a come risultato finale quello precedente, è causato dall’intasamento dovuto a residui di detersivo e sedimenti di natura diversa.

In questo caso è opportuno estrarre il cassetto del detersivo è pulirlo accuratamente e nella parte interna con l’ausilio di una spazzola pulire il vano che contiene il contenitore sia nella parte bassa che in quella alta, dalla quale l’acqua non scende se intasato. Se particolarmente sporco va smontato ogni singolo pezzo e pulito o se più semplice sostituito.

Per rendersi conto di come è formato e quindi come pulire il vano del detersivo, dalla foto in alto a sinistra, si possono comprendere i punti A e B, indicano le condutture dalle quali proviene l’acqua, come dicevamo prima arriva da uno o dall’altro o da entrambi in base alle necessità del ciclo di lavaggio, salendo viene condotta nella parte superiore e fatta confluire in dei punti stabiliti, dai quali giunge ai contenitori attraverso i fori su tutto il punto C.

Articolo aggiornato: giovedì 20 novembre 2014

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Nel momento in cui si verifica un funzionamento non corretto, che può essere generato da un guasto ad una componente della lavatrice, piuttosto che da una anomalia di diversa natura, l’elettrodomestico ci viene incontro restituendo dei segnali e più comunemente dei codici, che sono evidenziati sul display, che ci consentono di identificare il pezzo che non sta funzionando correttamente o comunque di capire cosa non va nel processo del lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.


Nel malfunzionamento della lavatrice oltre al guasto che si può manifestare in un determinato momento e che quindi è necessario riparare, si può creare un’ulteriore problematica per il mancato scarico dell’acqua. Difatti si può bloccare con il cestello pieno d’acqua. Cosa fare in questa circostanza?
 
 
Spazio trasparente.


Il contenitore del detersivo è diviso in tre scomparti, uno dedicato al detersivo per la fase del prelavaggio, uno per il lavaggio ed il terzo per l’ammorbidente. In alcuni modelli c’è un quarto e più piccolo scomparto destinato a contenere la candeggina, anche se è sempre meno presente.
 
 
Spazio trasparente.


È oramai consolidato il concetto di equivalenza tra la classe energetica A con il basso consumo energetico. L’acquisto della lavatrice è pertanto dettato dalla presenza di questo requisito, che si evince dalla certificazione energetica presente all’interno del prodotto.
 
 
Spazio trasparente.


La lavatrice come gli altri elettrodomestici nasce per un impiego casalingo, un apparecchio destinato ad essere utilizzato all’interno dell’ambiente domestico. Normalmente nelle abitazioni c’è uno spazio lavanderia, destinato ad accoglierla, o un bagno dopo poterla sistemare o comunque uno spazio dove localizzarla.
 
 
Spazio trasparente.


Un’anomalia di funzionamento della lavatrice o lavasciuga, alla quale ci si trova davanti dopo alcuni anni del suo utilizzo è quella del cestello che non gira. Prima di andare avanti precisiamo che il fermo del cestello può dipendere da diversi fattori, ma in particolare in questo caso ci riferiamo ad una condizione del tutto normale, conseguente alla regolare usura delle spazzole a carboncino.
 
 
Icona regione.
Manuela da Carrara giorno 20/11/2014
Salve ho un problema con lo scomparto del sapone della mia lavatrice. A fine lavaggio la vaschetta (I ) ha ancora detersivo all'interno. Come se dall'alto non scendesse acqua (ma solo nel detersivo! Nello scomparto ammorbidente si!!). Penso siano incrostati i fori, come faccio a disincrostarli? Ignis carico frontale.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Manuela, il cassetto del detersivo è pulito allora quello che è intasato è la parte che gli sta sopra, da dove arriva l’acqua, quindi devi smontare il top della lavatrice e pulire con una spazzola, quelle con il braccio lungo, che ti permette di inserirla all’interno.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su