I simboli sui tessuti forniscono importanti informazioni per come effettuare il lavaggio assicurandogli la massima cura, scopriamoli.
 
Per quanto le prestazioni della lavatrice sono notevolmente migliorate nell’arco degli ultimi anni ed ogni produttore è riuscito ad elevare lo standard qualitativo di ogni lavatrice, con lavaggi sempre più delicati, in grado di coccolare e prendersi cura dei nostri tessuti, è bene sapere che ogni capo ha delle caratteristiche specifiche da tenere in considerazione quando effettuiamo una fase di lavaggio.

Su ogni tessuto c’è un’etichetta che fornisce importanti informazioni per come deve essere trattato, sia nel lavaggio che nell’asciugatura, per averne sempre la massima cura.

L’etichetta riporta dei simboli con un ordine stabilito ad identificare come deve essere trattato il tessuto dalla fase del lavaggio a quella di asciugatura. Simboli che in successione identificano la fase del lavaggio (la temperatura a cui può essere lavato), candeggio (se il tessuto è adatto o no ad essere candeggiato), stiratura (se può essere sottoposto a stiratura ed a che temperatura o se invece non può essere stirato), lavaggio a secco (se il tessuto può essere lavato a secco e con quale tipo di solvente o se non può essere lavato), asciugatura (la modalità con cui deve essere asciugato).

Abbiamo pertanto, per facilitare il compito di individuare e di identificare come trattare il capo di abbigliamento o tessuto che sia, raccolto i vari simboli con la relativa corrispondenza del comportamento da adottare:

Materiale resistente.
   
Tessuti delicati.
   
Capi lavabili a 95°C.
   
Capi lavabili a 60°C.
   
Capi lavabili a 40 °C.
   
Capi lavabili a 30 °C.
   
Capi lavabili a mano.
   
Capi lavabili solo a secco.
   
Candeggiabili in acqua fredda.
   
Non candeggiare.
   
Stirabile a 200°C max.
   
Stirabile a 150°C max.
   
Stirabile a 100°C max.
   
Non stirare.
   
Lavabili a secco con qualsiasi solvente.
   
Lavabili solo a secco con percloruro, benzina leggera, alcool puro o R113.
   
Lavabili solo a secco con benzina avio, alcool puro o R113.
   
Non lavare a secco.
   
Asciugare in piano.
   
Può essere asciugato appeso.
   
Asciugare su un appendiabiti.
   
Centrifugabile a calore normale.
   
Centrifugabile a calore ridotto.
   
Non centrifugare.

Articolo aggiornato: martedì 13 dicembre 2011

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


È da alcuni mesi sul mercato la nuova linea di lavatrici di Hotpoint Ariston, che apporta al modello precedente importanti innovazioni tecniche e una rivisitazione dell’estetica.
 
 
Spazio trasparente.


Le anomalie di funzionamento delle lavatrici Hotpoint Ariston, vengono indicate sul display con delle sigle, dei codici, che iniziano nella maggior parte dei casi con la lettere F, seguita da un numero. Ad ognuno di questi codici corrisponde una anomalia, che indica qual è la causa o le cause che l’hanno originata.
 
 
Spazio trasparente.


Rispetto ai modelli di qualche anno fa, la lavatrice con carica dall’alto ha visto il cassetto del detersivo spostarsi dal suo collocamento nel mobile, all’inserimento nello sportello della lavatrice.
 
 
Spazio trasparente.


Questo errore si riferisce ad una problematica relativa allo scarico dell’acqua di lavaggio o comunque in generale allo scarico in qualsiasi momento esso avvenga.
 
 
Spazio trasparente.


Capita alcune volte, che dopo aver effettuato un carico in lavatrice ed avviato un programma, di vederlo iniziare e dopo essere usciti da casa, al rientro, quando oramai il ciclo dovrebbe essere già terminato da parecchio tempo, accorgersi che in realtà gli indumenti stanno ancora girando all’interno del cestello o sono fermi, ma il lavaggio non e comunque terminato.
 
   
 
 
 
 
Icona regione.
Lucia da Ceregnano giorno 13/12/2011
La biancheria non è più profumata, non è più bella bianca, quasi grigia, con Dash in tavoletta rende di più. Ti chiedo un’altra cortesia, mi mancano le istruzioni del lavaggio, potrei ricevere una copia? o una scansione? Grazie per l'interessamento.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Lucia non so esattamente il modello della tua lavabiancheria, ad ogni modo ti linko il libretto di istruzioni di una 8 kg Aqualtis di Ariston Hotpoint, nella prima pagina è indicato il modello al quale si riferisce, se non è il tuo e ritieni sia incompatibile, fai una ricerca sul sito della casa ufficiale o se hai difficoltà fammi sapere esattamente il modello della tua lavabiancheria.

Scarica il libretto

Icona regione.
Lucia da Ceregnano giorno 13/12/2011
Per usare l'ammorbidente, quale il tasto? Con la vecchia lavatrice alla fine mettevo l'ammorbidente e adesso con l' Ariston Aqualtis 8kg non mi ricordo il nome preciso….. Grazie per l'attenzione.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Lucia,
non c’è più un tasto specifico per impostare l’utilizzo dell’ammorbidente. Sulle lavatrici si inserisce all’inizio del lavaggio nello spazio ad esso destinato, è segnalato dalla presenza di un simbolo tipo un fiore, e nel momento opportuno del lavaggio va a finire nel cestello. Fai attenzione che però non tutti i cicli di lavaggio prevedono la possibilità di utilizzare l’ammorbidente, quindi prima sincerati sul libretto di istruzione con quale ciclo può essere utilizzato.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su