Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.

Lavastoviglie non scarica l’acqua ma la pompa di scarico funziona.

 
Potrebbe capitare che al termine di un ciclo di lavaggio o in altri momenti in cui entra in funzione la pompa di scarico, nella lavastoviglie, di sentirla funzionare ma di non ravvisare lo scarico. Se la pompa di scarico si attiva, però non avviene lo scarico, è necessario eseguire alcuni controlli. Vediamo quali!

Dopo aver controllato che il filtro, che si trova all’interno della vasca, accessibile aprendo lo sportello, sia pulito e libero da ostruzioni, controllo che si dovrebbe eseguire  in modo sistematico al termine di ogni lavaggio o comunque periodicamente, dobbiamo eseguire un controllo sul tubo  di scarico.

Se si tratta di una lavastoviglie da incasso, sarà necessario estrarla dal mobile, se libera da installazione, semplicemente spostarla in avanti. In entrambi i casi dobbiamo avere accesso e visuale della parte posteriore, dove potremo verificare che sul tubo di scarico, non vi siano strozzature, piegamenti, che possono impedire il passaggio  dell'acqua. Se troviamo una piega sul tubo, basterà ripristinare la corretta posizione del tubo per risolvere la problematica.

Tubo strozzato.

Se al contrario non ci sono strozzature sul tubo di scarico, dobbiamo verificare che l'impianto di scarico sia libero. Pertanto a seconda che si tratti di uno scarico a muro diretto o tramite il passaggio nel sifone del lavandino, sarà necessario che siano liberi. Possiamo evitare di controllarli nell’immediato, sganciando il tubo di scarico per direzionarlo all’interno di una bacinella, del lavello o altro, ed avviare un lavaggio, per verificare se nella fase di scarico l’acqua riesce a passare liberamente. Questo ci consente di capire se il problema è lo scarico a muro o il sifone e pertanto agire di conseguenza.

Se abbiamo eseguito le due verifiche precedenti e non abbiamo riscontrato nessun tipo di problema, dobbiamo concentrare la nostra attenzione sulla pompa di scarico che è posizionata in corrispondenza del tubo di scarico. Per identificarla basta seguire la posizione del tubo di scarico che termina nella parte bassa della lavastoviglie innestandosi alla pompa, che troviamo posizionata subito alle spalle dalla parte interna.

Per accedere a tutta la componentistica è necessario, dopo aver staccato alimentazione elettrica ed idrica, coricare la lavastoviglie sul retro e se nella parte di fondo è presente una protezione, che in realtà è un vassoio in materiale plastico o in metallo, che ha la funzione di raccogliere acqua fuoriuscita in caso di perdita, smontarlo. In alcuni modelli non troviamo nulla. In ogni caso dobbiamo accedere in questa zona per poter raggiungere la pompa di scarico.

Dobbiamo procedere alla sua sostituzione, in quanto se si sente girare, sicuramente c’è un problema alla girante, che potrebbe avere una pala rotta o non restare più saldamente fissata sul perno di fissaggio e quindi, in fase di rotazione, con l’attrito, esercitato dalla presenza dell’acqua slittare non esercitando nessuna spinta su di essa.

Tuttavia prima di procedere alla sua sostituzione dobbiamo eseguire un ultimo controllo, sulla tubatura che collega il pozzetto alla pompa di scarico.

Abbiamo visto che in prima battuta abbiamo controllato il filtro ed il pozzetto, ora verifichiamo che il passaggio attraverso il tubo che conduce l’acqua alla pompa non ci siano impedimenti. Lo smontiamo, sarà fissato un una molla o una fascetta metallica, e verifichiamo che sia libero, che non ci siano impedimenti al passaggio dell’acqua. Se è libero, non ci resta che sostituire la pompa di scarico.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Abbiamo già affrontato il tema dello scarico continuo della lavastoviglie in un altro articolo e riferendoci in quella stesura all’anomalia provocata da una perdita di acqua, che quando presente manda la macchina in allarme ed attiva la pompa di scarico.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Risultati assolutamente interessanti in termini di prestazioni sulle lavastoviglie, la Bosch li ottiene con le nuove lavastoviglie dotate del sistema Active Water abbinato all’impiego della zeolite.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Potrebbe capitare che la lavastoviglie, che ha sempre lavato in modo esemplare, ad un bel momento al termine del lavaggio non restituisca più piatti, bicchieri, posate, stoviglie e quant’altro ben pulite. Ovvero che non lavi più in modo efficace, come aveva fatto fino al precedente lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Per eseguire un ciclo di lavaggio con la lavastoviglie come ben sappiamo è necessario utilizzare il detersivo ed il brillantante, che vengono inseriti nello sportellino che si trova sul lato interno dello sportello. Possiamo utilizzare le pastiglie, che potrebbero includere il brillantante, o del detersivo in polvere, da dosare col misurino. Il brillantante normalmente viene inserito sempre nell’erogatore, ma su un altro scomparto.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Quando si imposta un ciclo di lavaggio, a meno che non si possieda una lavastoviglie con il programma automatico, capace di adeguare la temperatura di lavaggio al tipo sporco, bisogna scegliere tra i cicli proposti, quello più appropriato per il tipo di sporco che abbiamo necessità di pulire.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Contrariamente alla lavatrice, che è presente in tutte le case, la lavastoviglie ha una presenza di gran lunga inferiore. Mentre la prima è divenuta oramai indispensabile, l’acquisto della lavastoviglie, alcune volte, viene sottovalutato, o meglio considerato come superfluo anche perché il suo utilizzo viene associato ad un consumo di energia elettrica da sommare a quello che già si ha con altri elettrodomestici.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaPreferenzelineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su