Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Cosa fare quando il cassetto del detersivo della lavastoviglie non si pare.
 
Al termine di un ciclo di lavaggio all'interno della lavastoviglie, ci possiamo rendere conto che l'erogatore del detersivo non si è aperto, è rimasto chiuso. Escludendo i casi in cui questo non si riesce ad aprire a causa di qualche tegame, che battendovi contro ne impedisce l'apertura, siamo in presenza di un malfunzionamento.

Questo può essere legato al dispenser stesso, per il quale potrebbe essere necessario eseguirne la sostituzione, oppure ad un problema di natura elettrica, ad esempio un cavo interrotto o uno degli innesti (faston/connettore) non ben inseriti o che non fanno bene il contatto, oppure ad un difetto di natura elettronica, ovvero la scheda non manda l’impulso elettrico alla bobina, che non si aziona e, conseguentemente, non apre il cassettino del detersivo.

In molti casi, quando l’elettrodosatore non funziona si procede alla sua sostituzione, ma come abbiamo appena detto, la mancata erogazione del detersivo, potrebbe non dipendere esclusivamente da un suo difetto. Vedremo pertanto come evitare di eseguirne la sostituzione nel momento in cui non siamo sicuri che il problema dipende da un suo malfunzionamento, quindi come eseguire una verifica pratica, concreta, per valutare se effettivamente è funzionante o non lo è.

Indipendentemente dal modello di lavastoviglie e di erogatore del detersivo, il funzionamento è il medesimo, ovvero c’è un bobina, che ha un pistoncino nella parte finale, che funge da leva e nel momento in cui è azionata esegue un movimento in avanti o indietro che aggancia un meccanismo che nel muoversi rilascia il blocco di chiusura del dosatore e consente l’apertura dello sportellino.

L’attivazione della bobina, avviene grazie ad un impulso elettrico che viene gestito dalla scheda elettronica, che nel momento in cui è previsto, durante la fase del lavaggio, lo rilascia, consentendo la sua attivazione e l’apertura dello sportello.

Per verificare se il sistema è funzionante, non dobbiamo fare altro che fornire la corrente per un attimo, al sistema e riscontrare se lo sportello si apre. Nella parte superiore della bobina o nella sua prossimità troviamo due fili di alimentazione, che a seconda del modello possono presentarsi con due ingressi faston tradizionali oppure con un connettore ad incastro di piccole dimensioni.

Ora abbiamo necessita di un cavo di alimentazione che termina con due faston e che dispone nel mezzo di un interruttore bipolare, tipo quello utilizzato per le lampade, che consente il passaggio della corrente solo nel momento in cui viene premuto il pulsante. L’interruttore non è necessario, ma rende il processo di verifica più semplice.

Attacchiamo la spina di alimentazione del cavo, sincerandoci che il pulsante sia nella posizione di spento, quindi non deve lasciare passare ala corrente alla parte finale del cavo, ovvero ai faston, che andremo a collegare agli ingressi faston della bobina dell’erogatore. Al termine premiamo l’interruttore, in modo da far passare la corrente, e se il sistema è funzionante lo sportello del detersivo si aprirà.

Dosatore detersivo lavastovilgie con innesti faston.

In caso della non presenza di innesti faston, ma di un connettore dovremmo procurarci il connettore da collegare al cavo di alimentazione ed eseguire la medesima verifica.

Dosatore detersivo lavastovilgie con innesti connettori.

Per terminare, una volta eseguito il test, possiamo stabilire con certezza se elettricamente e meccanicamente il sistema di apertura dello sportello è funzionante, conseguentemente imputarlo o escluderlo dalla mancata apertura durante la fase del lavaggio. Se funzionante il difetto è da ricondursi esternamente ad esso, quindi, per come detto inizialmente ad un problema elettrico o elettronico.

In caso di non apertura è necessario procedere con la sua sostituzione o anche qualora sia disponibile anche solo con la bobina interessata, che vi è da dire che non facilmente è commercializzata.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Contrariamente alla lavatrice, che è presente in tutte le case, la lavastoviglie ha una presenza di gran lunga inferiore. Mentre la prima è divenuta oramai indispensabile, l’acquisto della lavastoviglie, alcune volte, viene sottovalutato, o meglio considerato come superfluo anche perché il suo utilizzo viene associato ad un consumo di energia elettrica da sommare a quello che già si ha con altri elettrodomestici.
 
 
Spazio trasparente.


Abbiamo analizzato in un articolo precedente le cause che possono provocare il fermo del ciclo di lavaggio in una lavastoviglie immediatamente dopo il carico dell’acqua nella vasca.
 
 
Spazio trasparente.


Una delle anomalie che può presentarsi durante il ciclo di lavaggio della lavastoviglie è quella relativa al mancato riscaldamento dell’acqua di lavaggio, che normalmente deve raggiungere una temperatura compresa tra i 40°C ed i 65°C, in alcuni modelli 70° C e comunque con una certa variabilità a seconda del programma impostato.
 
 
Spazio trasparente.


Non di rado si sente parlare di lavastoviglie dalla quali fuoriesce del vapore. Questa condizione è da considerarsi una imperfezione, che si verifica durante il suo funzionamento, ma non è sempre un difetto vero e proprio.
 
 
Spazio trasparente.


Il comportamento della lavastoviglie è uguale a prescindere dal ciclo di lavaggio impostato. Dopo aver dato l’avvio, sembra funzionare correttamente, si chiude lo sportello, segue l’entrata in funzione della pompa di scarico per eliminare l’acqua residua nella vasca e successivamente inizia il caricamento dell’acqua.
 
 
Spazio trasparente.


L’Air Break solitamente posizionato sul lato sinistro, vista frontale, della lavastoviglie, in alcuni modelli è possibile trovarlo anche sotto il top, assolve a più funzioni fondamentali per il corretto funzionamento della macchina.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su