Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Errore i30 su lavastoviglie del gruppo Electrolux: Rex, Aeg, Zoppas.
 
Se dopo aver impostato un ciclo di lavaggio e dato l’avvio, immediatamente o dopo essere trascorsi alcuni minuti, si blocca e si attiva la pompa di scarico, che continua a funzionare continuamente, significa che siamo in presenza di acqua sul fondo.

La pompa di scarico, può essere percepita come un ronzare continuo, che in alcuni casi si arresta solo nel momento in cui viene staccata l’alimentazione elettrica.

Nei modelli di lavastoviglie dotati di display digitale, su quelle con le spie si verificherà un lampeggio di alcune di esse, viene mostrato il codice di errore i30. Il codice di errore interessa i prodotti del gruppo Electrolux, pertanto Electrolux, Rex, Aeg e Zoppas.

In buona sostanza indica che sul fondo, ovvero all’interno della vasca di raccolta dell’acqua si è venuto a formare un accumulo, che ha fatto alzare il livello del galleggiate e fatto attivare lo scarico. Questo avviene per preservare i componenti ed in quanto l’acqua accumulata, frutto di una perdita, se non evacuata uscirebbe al di fuori della lavastoviglie, pertanto sul pavimento.

Per poter continuare ad utilizzarla è necessario riparare la perdita, che è importante sapere che non si verifica necessariamente da un punto, ma potrebbe interessare tutta la parte del circuito idraulico ovvero ogni punto soggetto al passaggio dell’acqua. Potrebbe essere interessata la pompa di scarico, un manicotto di passaggio, una foratura al pozzetto o altro.

Per identificare la perdita è necessario accedere alla parta inferiore alla vasca, pertanto dopo aver staccato la corrente elettrica, è necessario rimuovere lo zoccolo e la parte ad esso retrostante.

Per farlo è necessario piegare la lavastoviglie verso dietro, quindi possiamo distanziarla un po’ dal muro e poi piegarla fino a farla poggiare. In questo modo avremo più agio per poter ispezionare la parte inferiore dello zoccolo, incastrato con dei fermi, da liberare con l’ausilio di un cacciavite o un piccola leva. Facciamola poggiare sui piedi, apriamo lo sportello e nel momento in cui possiamo afferrare lo zoccolo, lo facciamo e lo ruotiamo verso il basso estraendolo.

Per estrarre la parte dietro lo zoccolo, al fine di raggiungere agevolmente la vite più interna è necessario rimuovere il pannello in acciaio, che si sgancerà dopo aver rimosso tutte le viti che lo fissano lungo il perimetro della parte interna dello sportello.

Ora ci sono tre viti per lato da estrarre per poi rimuovere la parte dietro lo zoccolo, che ci consente di poter ispezionare la componentistica e ricercare la perdita.

Dovremmo subito riscontrare una presenza di acqua nella vaschetta di raccolta, in sostanza il fondo, e  potremmo anche veder gocciolare acqua da qualche punto. Tuttavia non sempre vediamo l’acqua gocciolare, ma possiamo trovare di punti bagnati.

Come detto in precedenza la perdita può interessare più parti, quindi dobbiamo guardare con molta attenzione e anche toccando i vari punti cercare di individuare il punto della perdita.

Per poterla trovare più facilmente, in questo caso è necessario fare molta attenzione in quanto si ha a che fare con la corrente elettrica, possiamo avviare un ciclo e stare a guardare cosa succede in questa zona. L’avvio di un programma manda acqua all’interno, quindi si crea una maggiore pressione che ci può consentire di individuare il punto della fuoriuscita. In alcuni casi attivando manualmente con l’ausilio di una leva il galleggiante, semplicemente alzandolo, l’attivazione dello scarico immediato, aumenta la pressione nel circuito e può fare evidenziare la perdita.

Una volta identificata non ci resta che sostituire o riparare il componente rotto.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Un difetto di funzionamento abbastanza diffuso nella lavastoviglie è il mancato scarico dell’acqua. Tale difetto, può avere origini di natura meccanica oppure elettronica, in quest’ultimo caso o è la scheda fuori uso o un componente elettronico della stessa, che si è bruciato ed impedisce alla scheda di inviare l’impulso alla pompa per lo scarico.
 
 
Spazio trasparente.


I modelli di lavastoviglie dotati di una elettronica più evoluta, dispongono di un dispositivo che agevola le diverse fasi del lavaggio al fine di ottimizzarne il risultato ed anche i consumi energetici e di acqua.
 
 
Spazio trasparente.


Per eseguire un ciclo di lavaggio con la lavastoviglie come ben sappiamo è necessario utilizzare il detersivo ed il brillantante, che vengono inseriti nello sportellino che si trova sul lato interno dello sportello. Possiamo utilizzare le pastiglie, che potrebbero includere il brillantante, o del detersivo in polvere, da dosare col misurino. Il brillantante normalmente viene inserito sempre nell’erogatore, ma su un altro scomparto.
 
 
Spazio trasparente.


Abbiamo visto nell’articolo precedente che il mancato riscaldamento dell’acqua può dipendere dalla resistenza o dalla scheda elettronica, in questo analizzeremo la terza causa del mancato riscaldamento, ovvero il termostato.
 
 
Spazio trasparente.


Dopo aver acceso, impostato un ciclo di lavaggio e dato l’avvio, la lavastoviglie inizia a funzionare regolarmente, ovvero si avverte l’attivazione della pompa di scarico e successivamente inizia a caricare l’acqua. Tuttavia dopo alcuni minuti sul display compare il codice di errore H20, che sui modelli che ne sono dotati, è concomitante all’accensione della spia, solitamente rossa, del rubinetto dell’acqua.
 
 
Spazio trasparente.


Avvertire una scossa di elettricità, nel momento in cui si viene a contatto con la lavatrice o la lavastoviglie, è un avvenimento poco piacevole, che ci indica che siamo in presenza di una anomalia. La scossa è avvertita solitamente nel momento in cui, soprattutto in presenza di mani bagnate, si urta il mobile o magari quando dopo aver aperto l’oblò della lavatrice, tocchiamo gli indumenti bagnati.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su