Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Pressostato o sensore Owi lavastoviglie, dove sono posizionati.
 
L’elemento responsabile del caricamento dell’acqua all’interno della lavastoviglie, o meglio dire, responsabile del rilevamento del livello di pieno e di vuoto, quindi rispettivamente della vasca piena di acqua e della vasca vuota, condizioni essenziali, rispettivamente affinché, inizi il ciclo di lavaggio e si fermi lo scarico dell’acqua al termine, è il pressostato.

Nella forma classica è formato da un elemento di forma cilindrica dalla quale fuoriesce un beccuccio al quale è innestato un tubicino in gomma a volte trasparente ed a volte no, che confluisce all’interno del pozzetto della lavastoviglie.

Guardando quest’ultimo dall’interno, dopo aver rimosso il filtro, su un lato possiamo scorgere un piccolo foro, che è per l’appunto collegato al tubo del pressostato. Nell’intervallo dei due innesti si concretizza la cosiddetta trappola dell’aria. L’aria è intrappolata, letteralmente, nel tubo e nel momento in cui inizia il carico dell’acqua all’interno della lavastoviglie, aumentando di livello, quindi andando a riempire il pozzetto fino a raggiungere il suddetto foro, e superandolo successivamente, l’aria intrappolata viene spinta verso l’interno, verso il pressostato, che dotato di una membrana tarata per sopportare una specifica pressione, una volta superata scatta e indica che è stato raggiunto il livello di pieno in vasca.

Al contrario nel momento in cui avverrà lo scarico, la membrana tornerà al suo posto, stabilendo il raggiungimento del livello di vuoto in vasca.

Se durante il processo di caricamento dell’acqua, dopo essere trascorso un determinato lasso di tempo, questo è variabile da modello a modello di lavastoviglie ed è stabilito dall’elettronica, ma in generale simile, il pressostato non ha inviato il segnale di pieno alla scheda, il ciclo si interrompe e normalmente viene segnalato un errore.

Il difetto può essere restituito con delle sequenze di led lampeggianti in modelli non dotati di display, che invece restituiscono a schermo un codice. In entrambi i casi chi si sarà trovato in questa situazione avrà fatto delle ricerche per capire il significato delle indicazioni di errore.

Nel caso di modelli con display dotati di un elettronica “avanzata” succede che le indicazioni di errore, riconducibili al pressostato, possono trarre in confusione, in quanto ci sono dei modelli che non sono dotati di un pressostato classico.

Smontando il fondo della lavastoviglie per accedere alla componentistica, in queste macchine, per quanto cerchiamo attentamente di identificare quello che sappiamo essere origine del difetto, quindi il pressostato collegato alla trappola dell’aria, non riusciamo a scovarlo.

In questi modelli di lavastoviglie viene sostituito da un elemento, chiamato Owi, che in buona sostanza è un sensore, che riesce ad assolvere allo stesso compito ed anche ad altri. Dotato di sensibili lettori, oltre al raggiungimento del pieno e del vuoto, è in grado di determinare la temperatura dell’acqua, pertanto funge da sonda della temperatura, quindi in questi modelli non troveremo neanche la classica sonda NTC. In alcuni casi dispone di un sistema di controllo della torbidità dell’acqua, che consente di ottimizzare le prestazioni del lavaggio.

Il sensore Owi è posizionato ad incastro all’interno del pozzetto, difatti è infilato dal suo esterno e tutto il suo apparato resta dentro, garantendo il contatto con l’acqua e conseguentemente il suo controllo relativamente a quanto indicato in precedenza.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Fortunatamente è un fenomeno che si verifica non molto frequentemente, tuttavia possiamo trovare delle macchie di ruggine all’interno della vasca della lavastoviglie, che se non opportunamente prese in considerazione, ponendovi rimedio, possono provocare dei danni ulteriori.
 
 
Spazio trasparente.


Se la lavastoviglie inserita nella cucina componibile deve essere sostituita o se non la si possiede affatto, si può avere chiaramente la necessità di acquistarla. Per inserire una lavastoviglie nella cucina componibile, ci sono diverse opzioni, se non si ha nessuna informazione in merito possiamo trovarci davanti a delle proposte fatte dal rivenditore che possono spiazzarci. La lavastoviglie che possiamo inserire nel mobile, come dicevamo prima, può avere delle connotazioni strutturali differenti, che è bene conoscere per avere le idee più chiare.
 
 
Spazio trasparente.


L’utilizzo della lavastoviglie molte volte viene effettuato in modo non attento, nel senso che si caricano le stoviglie all’interno, si imposta un lavaggio e si avvia il programma. In tanti casi si impostano dei cicli lunghi e temperature alte in modo tale di essere sicuri di ottenere un buon risultato finale, però tutto a scapito di sprechi di tempo, energia e non sempre con un risultato ideale.
 
 
Spazio trasparente.


Tra i tanti aspetti che vengono presi in considerazione per l’acquisto di una lavastoviglie, c’è quello relativo alla durata dei programmi, ognuno dei quali è indicato per un determinato tipo di carico.
 
 
Spazio trasparente.


Una delle anomalie che può presentarsi durante il ciclo di lavaggio della lavastoviglie è quella relativa al mancato riscaldamento dell’acqua di lavaggio, che normalmente deve raggiungere una temperatura compresa tra i 40°C ed i 65°C, in alcuni modelli 70° C e comunque con una certa variabilità a seconda del programma impostato.
 
 
Spazio trasparente.


Una anomalia che è spesso riscontrabile durante il funzionamento della lavastoviglie è quella relativa allo scarico improvviso dell’acqua precedentemente caricata. A dire il vero non si tratta di un difetto riconducibile ad uno specifico guasto, bensì ad una conseguenza che può scaturire da diverse cause o malfunzionamenti.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su