Errore F07 in una lavatrice Whirlpool: triac in corto, identificazione e sostituzione.
 
Questo codice di errore identifica una problematica relativa al funzionamento del motore e più nello specifico che il triac, responsabile della sicurezza del motore è in corto circuito. La scheda durante l’azione di controllo e di gestione dei vari elementi ha riscontrato il corto circuito del triac: un componente elettronico progettato per controllare carichi in corrente alternata.

In presenza del difetto, nel momento in cui viene selezionato un qualsiasi ciclo di lavaggio, sia esso anche solo una centrifuga, il programma non ha inizio e sul display compare immediatamente l’errore.

Ora a seconda del tipo di motore che è installato sulla lavatrice, l’errore F07 è lo stesso, abbiamo due condizioni di approccio differente. Ci può essere un motore con un modulo integrato oppure un motore classico. Nella maggior parte dei casi il motore è classico. Tuttavia ci sono modelli di lavatrice con motori di altro tipo, che dispongono di un modulo (una scheda) integrato al motore.

La verifica passa ovviamente da un’azione pratica, che vede dopo aver staccato la corrente elettrica, svitare le viti di fissaggio del pannello posteriore e la sua rimozione. Il motore sarà in bella vista e ci potremmo rendere conto di che tipo è, ispezionandolo. Quello classico è semplicemente collegato ai connettori di alimentazione e non ha nient’altro, quello con modulo ovviamente oltre ad essere collegato avrà un contenitore dove c’è il modulo.

Per risolvere l’errore nel primo caso si procede con la sostituzione del modulo.

Nel secondo caso, che è il più diffuso, il triac che gestisce il motore è posizionato sulla scheda elettronica, pertanto dobbiamo accedere alla scheda che si trova sotto il cruscotto in corrispondenza della manopola dei programmi.

Svitiamo le viti che fissano il top, lo spingiamo in avanti e lo solleviamo. Svitiamo le viti che fissano il cruscotto poste sui suoi lati, e quelle che si innestano, dopo aver estratto il cassetto del detersivo, nello scomparto contenitore. Muoviamo ed estraiamo il cruscotto, al suo interno c’è la scheda elettronica.

Togliamo tutti i connettori della scheda e la sganciamo dagli incastri, e per come indicato per la risoluzione del guasto la sostituiamo con una nuova. Prima di farlo però la apriamo alla ricercha di eventuali bruciature del triac, che si presenta come un piccolo quadratino nero, con tre gambe inserite nella scheda. Se non ci sono segni evidenti di bruciature, lo testiamo.

Possiamo farlo verificandolo con i puntali del tester, posizionato sulla scala più bassa degli Ohm, se c’è continuità tra una “gamba” ed un’altra. Nel farlo invertiamo i puntali, che in una posizione devono restituire continuità mentre nell’altra non devono. In caso di corto che è quello che si verifica nel guasto non dobbiamo ravvisare continuità in nessun caso. Il valore del tester restituisce 0 o a seconda del modello rimane fisso su 1.

scheda elettronica.triac sulla schedatriac sulla scheda

Tuttavia per ottenere un risultato certo della misurazione, è necessario staccare il triac dalla scheda, in quanto anche se danneggiato, il collegamento con altri componenti della scheda può farlo risultare funzionante.
Lo stacchiamo utilizzando un saldatore elettrico per stagno, che ci servirà per dissaldarlo. In questa fase utilizzeremo anche una pompetta aspirastagno.

La verifica è uguale alla precedente mentre il valore restituito deve essere pari a 0 o a seconda del tester 1. Il che ci indica che il triac è in corto e pertanto possiamo procedere alla sostituzione e ripristinare il corretto funzionamento della lavatrice.

Ricordiamo infine che il codice di errore come in tutti i casi di errore può dipendere da un malfunzionamento della scheda elettronica lato processore, per il quale non è auspicabile un intervento, ma necessita di sostituzione dell’intera scheda.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


La lavatrice come gli altri elettrodomestici nasce per un impiego casalingo, un apparecchio destinato ad essere utilizzato all’interno dell’ambiente domestico. Normalmente nelle abitazioni c’è uno spazio lavanderia, destinato ad accoglierla, o un bagno dopo poterla sistemare o comunque uno spazio dove localizzarla.
 
 
Spazio trasparente.


Un’anomalia di funzionamento della lavatrice o lavasciuga, alla quale ci si trova davanti dopo alcuni anni del suo utilizzo è quella del cestello che non gira. Prima di andare avanti precisiamo che il fermo del cestello può dipendere da diversi fattori, ma in particolare in questo caso ci riferiamo ad una condizione del tutto normale, conseguente alla regolare usura delle spazzole a carboncino.
 
 
Spazio trasparente.


Rex Electrolux propone 16 lavatrici a carica frontale, di cui 5 modelli con misure standard ovvero 85 cm di altezza, 60 cm di larghezza e 60 cm di profondità, con un ingombro massimo di 64 cm. I modelli sono: RWF 1408 WDL, RWF 1407 MEW, RWF 1497 HDW, RWF 1487 HDW e RWF 1286ODW.
 
 
Spazio trasparente.


Quando acquistiamo una lavatrice, nei primi anni di impiego normalmente durante la fase del lavaggio tutto procede in modo abbastanza silenzioso e comunque non si verificano dei movimenti, delle vibrazioni evidenti che possono destare particolare attenzione o preoccupazione.
 
 
Spazio trasparente.


Quando vengono inseriti gli indumenti all’interno del cestello della lavatrice è molto importante controllare che al loro interno non ci siano degli oggetti, altrimenti durante il lavaggio potrebbero andare a finire nel cesto e poi da questo spostarsi nella vasca, quindi mettersi di contrasto tra i due e provocare dei danni.
 
   
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su