Come testare il corretto funzionamento del filtro antidisturbo della lavastoviglie.
 
Abbiamo già visto in un articolo precedente, quali sono le cause principali che non consento l’accensione della lavastoviglie e come testare il pulsante di accensione per verificarne il buono stato o procedere con la sua sostituzione.

Brevemente le ricordiamo:

1) Lavastoviglie non alimentata;
2) Pulsante di accensione difettoso;
3) Filtro antidisturbo rotto;
4) Difetto alla scheda elettronica.

Ora invece ci soffermeremo su un’altra causa che ne impedisce l’accensione, ovvero il non funzionamento del filtro antidisturbo. Vedremo dove e posizionato e come eseguire il test  per verificarne lo stato.

Il filtro antidisturbo è posizionato subito dopo al filo di alimentazione, difatti la corrente viene filtrata dallo stesso e fatta passare per alimentare la macchina. Ci basta pertanto seguire l’ingresso del filo per stabilire il punto in cui si trova il filtro. Normalmente in basso su uno dei due lati.

Prima di qualsiasi tipo di intervento stacchiamo la spina di alimentazione per lavorare in totale sicurezza.

Per accedervi è necessario adagiare la lavastoviglie su un lato, preferibilmente sul lato dove c’è il filtro, in modo tale da lavorare verso il basso, altrimenti ce lo ritroveremo in alto, con difficoltà pratiche di raggiungimento e test.

Smontare il pannello che si trova alla base, si tratta di una lamiera che comunque isola i componenti interni e funge anche da raccoglitore di acqua in caso di perdite interne. Una volta rimosso, abbiamo visione di tutta la componentistica interna e possiamo facilmente identificare il filtro, che noteremo avere un entrata ed una uscita elettrica.

Per comodità di lavoro ed esigenza pratica, sganciamo il cavo che lo alimenta e quello in uscita, in modo da avere i faston liberi.

Prendiamo il tester e dopo averlo acceso e posizionato sulla scala Ohm più alta, portiamo i puntali sui due faston in entrata, a questo punto sul display del tester se è tutto ok, dovremmo vedere comparire un valore intorno ai 680, questo valore può essere leggermente diverso in base al filtro. A questo punto sappiamo che non ci sono problemi in entrata per la corrente, tuttavia il problema ci potrebbe essere in uscita, pertanto andiamo a posizionare i puntali del tester ora sui due faston in uscita. Anche in questo caso se è tutto regolare dovremmo vedere sul display un valore come il precedente.

Per concludere terminiamo ribadendo sempre che ci potrebbe essere anche una interruzione nei cablaggi, quindi tutti i componenti sono funzionanti ma il passaggio della corrente viene interrotto in un punto non precisato, che dovrà essere identificato con un’attenta ricerca.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Ci sono molti sistemi che consentono agli impianti idrici di casa di disporre per tutto l’anno di acqua sempre calda è, pertanto, logico pensare di poter ottenere il massimo rendimento, sfruttandola per elettrodomestici come la lavatrice e la lavastoviglie, ai quali far risparmiare il tempo necessario al riscaldamento, effettuato per mezzo di una resistenza elettrica e conseguentemente risparmiare energia elettrica.
 
 
Spazio trasparente.


Un’anomalia abbastanza diffusa nella lavastoviglie è quella relativa al processo di asciugatura, che a seconda dei casi può presentarsi con una scarsa qualità ed in altri con una assoluta assenza, con relative stoviglie bagnate al termine del lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.


Una volta che abbiamo identificato il componente o uno dei componenti che potrebbe essere responsabile del malfunzionamento della lavatrice, della lavastoviglie o altro elettrodomestico, per assicurarci che sia difettoso possiamo in alcuni casi testarlo.
 
 
Spazio trasparente.


Sappiamo esattamente che è in grado di restituirci le stoviglie pulite ed asciutte, ma non allo stesso modo conosciamo i meccanismi che si susseguono per garantirne detto risultato finale.
 
 
Spazio trasparente.


Un guasto che si può verificare in una lavastoviglie è quello relativo alla perdita di acqua, che può essere di origine esterna oppure interna ed a seconda dei casi possiamo trovarci in presenza di un differente comportamento dell’apparecchiatura.
 
   
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su