Spazio trasparente.
 
La lavastoviglie dopo aver scaricato l’acqua finale continua a gorgogliare e termina il lavaggio in errore.
 
Foto articolo.
Abbiamo già affrontato il tema dello scarico continuo della lavastoviglie in un altro articolo e riferendoci in quella stesura all’anomalia provocata da una perdita di acqua, che quando presente manda la macchina in allarme ed attiva la pompa di scarico.

In questo caso invece ci soffermeremo su una condizione diversa, ovvero da un punto di vista pratico il lavaggio avviene regolarmente, con tutti i suoi passaggi e termina con il risciacquo finale, i piatti puliti e caldi, quindi asciutti, ma anziché avere il segnale di fine programma, sentiamo ancora un ronzare, come se stesse ancora scaricando dell’acqua, ma in realtà l’acqua non c’è. Dopo un po’ di tempo la macchina va in errore o dobbiamo bloccarla.

In questa circostanza quel rumore che sentiamo è proprio la pompa di scarico che continua a lavorare, chiaramente a vuoto in quanto l’acqua è stata già tutta evacuata e pertanto, il rumore è simile a quando effettua lo scarico dell’acqua, ma leggermente diverso.

Cosa è successo? In buona sostanza la lavastoviglie è dotata di un sistema a pressione che gli consente di capire se c’è acqua nella vasca. Il sistema, che è formato da un insieme di componenti raggruppabile nella trappola dell’aria, ha il compito di stabilire quando la vasca si è riempita, e quindi di bloccare l’entrata di ulteriore acqua, e quando si è svuotata, al termine del lavaggio, far fermare la pompa di scarico e quindi dare il fine programma.

Nella circostanza in cui a fine ciclo la pompa di scarico continua a funzionare, significa che c’è un’anomalia di funzionamento alla trappola dell’aria, pertanto può essere che il pressostato sia difettoso o che il condotto dell’aria sia sporco, questa è la condizione più diffusa, e pertanto non riesce a rilevare che la vasca è stata svuotata, quindi la percepisce come ancora piena e continua a far funzionare lo scarico, mandando la lavastoviglie in errore.

Per risolvere il problema dobbiamo pulire la trappola dell’aria e se non risolviamo, sostituire il pressostato.

Per pulire la trappola dell’aria, abbiamo due soluzioni una più tecnica e l’altra più pratica. Con la prima dobbiamo accedere dalla parte sottostante al pozzetto e trovare il tubicino che si collegala al pressostato, staccarlo da entrambi i lati e una volta rimosso soffiarci dentro per eliminare eventuali ostruzioni. Una volta terminato risistemarlo e verificare il funzionamento.

Il secondo metodo è quello di togliere il filtro del pozzetto ed una volta che abbiamo accesso allo stesso, possiamo notare al suo interno un foro grande ed un foro molto piccolo.

Quest’ultimo è il collegamento che passa attraverso un tubicino del pressostato, che è otturato. Quindi mettiamo all’interno uno straccio, in modo che faccia da tappo al foro grande, e versiamo dell’acqua calda. Non deve defluire ma riempire il pozzetto in modo tale che si infili nel foro piccolo e si faccia largo sturandolo. Per comodità ed agevolare la rimozione dell’eventuale tappo, utilizziamo uno stura lavandino, facendo pressione all’acqua nel pozzetto.

Al termine, togliamo lo straccio e dopo aver ripristinato il filtro ed il resto, eseguiamo una prova di lavaggio, se tutto è andato bene, l’anomalia si sarà risolta.

Per evitare intasamenti è consigliabile utilizzare di tanto in tanto un cura lavastoviglie.

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Le pale o giranti sono una componente essenziale della lavastoviglie, e la loro efficienza e buono stato sono la garanzia per ottenere un corretto e buon risultato di lavaggio. Se la loro azione viene in qualche modo impedita, quindi non è consentito loro di girare correttamente, magari perché un mestolo si è messo di traverso, o perché i buchi si sono otturati totalmente o parzialmente a causa di residui di lavaggio o per il calcare..

Pubblicato:
sabato 8 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Chi già possiede una lavastoviglie, sa esattamente quanto sia importante che il cestello superiore possa essere regolato in altezza. Questa caratteristica, consente di recuperare spazio da sfruttare per sistemare nel cestello inferiore delle stoviglie più alte, come i piatti per la pizza o altri oggetti più ingombranti, che altrimenti non riusciremmo lavare.

Pubblicato:
martedì 11 settembre 2012
 
 
Spazio trasparente.
La gamma delle lavastoviglie Indesit a libera installazione presente sul catalogo 2013 si compone di dieci modelli, divisi in otto con misure standard tradizionali e due compatte. Nel dettaglio delle misure abbiamo sei modelli con larghezza da 60 cm, altezza 85 cm e profondità 60 cm, due modelli con larghezza ridotta a 45 cm ed infine le compatte che hanno una dimensione di 44 cm di larghezza, 55 cm di altezza e 52 cm di profondità.

Pubblicato:
lunedì 30 settembre 2013
 
 
Spazio trasparente.
Come abbiamo già visto nelle fasi consequenziali del ciclo di lavaggio di una lavastoviglie, la prima azione che compie è quella della comunicazione di chiusura dello sportello. Difatti se lo sportello rimane o viene aperto durante il lavaggio, il ciclo si arresta immediatamente.

Pubblicato:
martedì 17 settembre 2019
 
 
Spazio trasparente.
Se la lavastoviglie inserita nella cucina componibile deve essere sostituita o se non la si possiede affatto, si può avere chiaramente la necessità di acquistarla. Per inserire una lavastoviglie nella cucina componibile, ci sono diverse opzioni, se non si ha nessuna informazione in merito possiamo trovarci davanti a delle proposte fatte dal rivenditore che possono spiazzarci. La lavastoviglie che possiamo inserire nel mobile, come dicevamo prima, può avere delle connotazioni strutturali differenti, che è bene conoscere per avere le idee più chiare.

Pubblicato:
sabato 11 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
L’utilizzo della lavastoviglie molte volte viene effettuato in modo non attento, nel senso che si caricano le stoviglie all’interno, si imposta un lavaggio e si avvia il programma. In tanti casi si impostano dei cicli lunghi e temperature alte in modo tale di essere sicuri di ottenere un buon risultato finale, però tutto a scapito di sprechi di tempo, energia e non sempre con un risultato ideale.

Pubblicato:
lunedì 10 gennaio 2011
 
 
Spazio trasparente.
Tra i tanti aspetti che vengono presi in considerazione per l’acquisto di una lavastoviglie, c’è quello relativo alla durata dei programmi, ognuno dei quali è indicato per un determinato tipo di carico.

Pubblicato:
lunedì 27 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Una anomalia che è spesso riscontrabile durante il funzionamento della lavastoviglie è quella relativa allo scarico improvviso dell’acqua precedentemente caricata. A dire il vero non si tratta di un difetto riconducibile ad uno specifico guasto, bensì ad una conseguenza che può scaturire da diverse cause o malfunzionamenti.

Pubblicato:
domenica 17 settembre 2017
 
 
Spazio trasparente.
Una anomalia di funzionamento che si può verificare sulla lavastoviglie, è quella del mancato carico dell’acqua, al quale consegue il non avvio del programma di lavaggio.

Pubblicato:
mercoledì 1 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Se si è in possesso di una vecchia lavastoviglie, che magari continua a funzionare e quindi non vogliamo cambiarla per evitare di effettuare una nuova spesa, è opportuno sapere che in realtà quello che non andiamo a spendere subito, lo pagheremo nel corso del suo utilizzo durante pochi anni.

Pubblicato:
lunedì 13 maggio 2013
 
 
 
 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su