Pompa di ricircolo della lavastoviglie rumorosa, come intervenire.
 
L’acqua che viene carica all’interno della lavastoviglie, per essere veicolata e successivamente irrorata sulle stoviglie, deve attraversare dei condotti, raggiungere le pali, passarvi all’interno ed uscire da esse.

Questo percorso viene sostenuto dal pompa di ricircolo, che è posizionata vicino o nella maggior parte dei casi è inglobata con il motore della lavastoviglie. È un pezzo che assume una forma che può richiamare quella di una lumaca. Una sorta di piccola vasca, con delle uscite che si raccordano ai tubi di mandata dell’acqua, che raggiungono gli irroratori. Al suo interno una girante, con lo specifico compito di spingere l’acqua verso le uscite.

La presenza all’interno della pompa di ricircolo di oggetti estranei impedisce la corretta rotazione della ventola, che produce rumore, sbattendo contro questi oggetti, e perde di resa, spingendo meno acqua e conseguentemente ha un incidenza negativa sul lavaggio.

Per ripristinare il corretto funzionamento è necessario ripulire la pompa o se rotta sostituirla.

Togliamo tutto quello che c’è all’interno della vasca, comprese i cestelli e soprattutto se è presente dell’acqua sul fondo del cestello, asciughiamo utilizzando uno straccio.

Procediamo pertanto staccando la spina elettrica e successivamente staccando il tubo di carico e di scarico della macchina. La parte che ci interessa si trova nella parte sottostante il mobile dell’apparecchio, pertanto dobbiamo poggiarla sul dietro e togliere il pannello che protegge la componentistica.

Togliendo la base, facciamo attenzione che ci potrebbe essere posizionato la vaschetta antiallagamento collegata a fili di alimentazione, quindi stacchiamo i relativi connettori. Rimosso il pannello, abbiamo accesso alla componentistica.

Il motore con la pompa di ricircolo possono essere collocati in posizione non estraibile se non togliendo precedentemente altri componenti. Pertanto ci dobbiamo fare spazio per potervi arrivare e soprattutto per garantirci uno spazio per estrarla comodamente. È molto importante al fine di ricordare la corretta posizione dei componenti ma soprattutto dei collegamenti elettrici di alcuni o parte di esse, scattare delle foto in modo da rimontare tutto al proprio posto.

Dopo aver tolto i componenti e fatto largo, possiamo smontare il motore con annesso la pompa di ricircolo. Per farlo dobbiamo sganciare i tubi in gomma, dei quali uno è quello dal quale proviene l’acqua, mentre gli altri due sono quelli dai quali fuoriesce l’acqua. Sono bloccati da delle fascette stringitubo, mentre il corpo del motore, a seconda del modello, si sostiene con un supporto metallico o in plastica o si infila in un supporto fisso.

Stacchiamo i connettori elettrici di alimentazione e rimuoviamo il blocco. Ora da questo possiamo smontare se è un modello sganciabile, la chioccia con il motorino di ricircolo, altrimenti se è un corpo unico dovremo sostituire l’intero pezzo.

Quindi rimontiamo il tutto eseguendo l’operazione al contrario ed abbiamo sistemato e risolto il difetto dell’eccessiva rumorosità ed anche quello relativo ad un getto di acqua interno non adeguato, debole.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Ci sono molti sistemi che consentono agli impianti idrici di casa di disporre per tutto l’anno di acqua sempre calda è, pertanto, logico pensare di poter ottenere il massimo rendimento, sfruttandola per elettrodomestici come la lavatrice e la lavastoviglie, ai quali far risparmiare il tempo necessario al riscaldamento, effettuato per mezzo di una resistenza elettrica e conseguentemente risparmiare energia elettrica.
 
 
Spazio trasparente.


Avvertire una scossa di elettricità, nel momento in cui si viene a contatto con la lavatrice o la lavastoviglie, è un avvenimento poco piacevole, che ci indica che siamo in presenza di una anomalia. La scossa è avvertita solitamente nel momento in cui, soprattutto in presenza di mani bagnate, si urta il mobile o magari quando dopo aver aperto l’oblò della lavatrice, tocchiamo gli indumenti bagnati.
 
 
Spazio trasparente.


Tralasciando tutte le differenze tecniche e di programmazione che possono essere determinanti per scegliere una lavastoviglie piuttosto che un’altra, vediamo di capire quale è più performante riferendoci ai dati che per normativa devono essere esposti sul prodotto.
 
 
Spazio trasparente.


Un’anomalia abbastanza diffusa nella lavastoviglie è quella relativa al processo di asciugatura, che a seconda dei casi può presentarsi con una scarsa qualità ed in altri con una assoluta assenza, con relative stoviglie bagnate al termine del lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.


Una volta che abbiamo identificato il componente o uno dei componenti che potrebbe essere responsabile del malfunzionamento della lavatrice, della lavastoviglie o altro elettrodomestico, per assicurarci che sia difettoso possiamo in alcuni casi testarlo.
 
 
Spazio trasparente.


Le pale o giranti sono una componente essenziale della lavastoviglie, e la loro efficienza e buono stato sono la garanzia per ottenere un corretto e buon risultato di lavaggio. Se la loro azione viene in qualche modo impedita, quindi non è consentito loro di girare correttamente, magari perché un mestolo si è messo di traverso, o perché i buchi si sono otturati totalmente o parzialmente a causa di residui di lavaggio o per il calcare..
 
 
Spazio trasparente.


Chi già possiede una lavastoviglie, sa esattamente quanto sia importante che il cestello superiore possa essere regolato in altezza. Questa caratteristica, consente di recuperare spazio da sfruttare per sistemare nel cestello inferiore delle stoviglie più alte, come i piatti per la pizza o altri oggetti più ingombranti, che altrimenti non riusciremmo lavare.
 
 
Spazio trasparente.


La gamma delle lavastoviglie Indesit a libera installazione presente sul catalogo 2013 si compone di dieci modelli, divisi in otto con misure standard tradizionali e due compatte. Nel dettaglio delle misure abbiamo sei modelli con larghezza da 60 cm, altezza 85 cm e profondità 60 cm, due modelli con larghezza ridotta a 45 cm ed infine le compatte che hanno una dimensione di 44 cm di larghezza, 55 cm di altezza e 52 cm di profondità.
 
 
Spazio trasparente.


Sappiamo esattamente che è in grado di restituirci le stoviglie pulite ed asciutte, ma non allo stesso modo conosciamo i meccanismi che si susseguono per garantirne detto risultato finale.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su
Chiudi
Regala un libro per Natale