Spazio trasparente.
 
Come intervenire per aprire l’oblò della lavatrice quando dalla maniglia non si apre.
 
Foto articolo.
Lo sportello della lavatrice che non si apre al termine del lavaggio è sicuramente un guasto abbastanza noioso, in quanto non solo non ci permette di utilizzarla, ma essendo che si verifica spesso al termine di un lavaggio, ci troviamo ad avere gli indumenti all’interno del cestello e quindi non possiamo recuperarli.

Prima di passare all’aspetto pratico che ci consente di aprire l’oblò, cerchiamo di capire quali sono le cause che lo bloccano e pertanto porvi rimedio. Intanto dobbiamo fare distinzione se all’interno del cestello c’è l’acqua oppure no, quindi se il lavaggio è iniziato correttamente e sviluppatosi allo stesso modo. Poniamo i due casi distinti, ovvero quello in cui al termine del ciclo la lavatrice ha scaricato l’acqua, quindi cestello vuoto, e quello in cui non si è verificato lo scarico dell’acqua, cestello pieno.

Tecnicamente l’oblò si chiude per mezzo di un blocco (elettroserratura o blocco porta), che nel momento in cui viene avviato un lavaggio, dalla scheda elettronica parte un impulso che azione il dispositivo, blocco.

Questo rimane in tale stato fino alla fine del lavaggio ed anche oltre per alcuni minuti, dopo i quali la scheda rimanda l’impulso e sblocca il dispositivo. Ora se per una ragione legata al mancato scarico o in alcuni casi ad un non corretto rilevamento del vuoto in vasca, questo dipende dal valore letto dal pressostato, la scheda non sblocca il sistema e l’oblò non si apre.

Stabilite le cause, vediamo come aprire l’oblò e come comportarci a seconda delle circostanze. Prima cosa che dobbiamo fare è staccare la corrente elettrica, in secondo luogo, se il cestello è pieno di acqua, dobbiamo svuotarlo. Per farlo muniamoci di una bacinella e di stracci e sfilato il tubo di scarico dal sifone o comunque dal suo collocamento, lo collochiamo a filo pavimento, in modo tale che l’acqua per caduta esca e venga raccolta nella bacinella. Una parte ovviamente finirà sul pavimento e per questo utilizzeremo gli stracci per asciugarla.

In alcuni modelli di lavatrice, solitamente Hotpoint ed Indesit, è presente un sistema di apertura manuale esterno, ovvero una levetta posizionata sotto lo zoccolo. Una volta rimosso, bisogna tirare la levetta verso l’esterno e successivamente verso il basso. Un cavetto partendo dallo zoccolo si unisce al blocco porta consentendone l’apertura nel momento in cui viene tirato.

In tanti altri modelli invece non è presente questo sistema, pertanto l’apertura diventa più complessa, difatti bisogna rimuove il top della lavatrice ed arrivare allungando il braccio all’interno in corrispondenza del blocco porta, in alcuni modelli c’è un gancio di sblocco, in altri nulla. In questi casi bisogna con l’ausilio di un cacciavite fare leva al gancio di fissaggio del blocco porta, incastrato nel mobile della lavatrice. Tale operazione non è particolarmente semplice, ma se si dispone di una buona manualità e di grande pazienza si riesce a praticare.

Se si riscontrano delle difficoltà è opportuno richiedere l’intervento di un tecnico specializzato.

Come dicevamo in precedenza il blocco dell’oblò, può dipendere da diversi fattori, in tal caso si rinvia alla lettura degli articoli, strettamente correlati:

sostituzione della pompa di scarico
sostituzione del blocco porta
trappola dell’aria.

Pubblicato: lunedì 18 giugno 2018

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
L’impiego del vapore nella lavatrice comporta un notevole vantaggio in termini di qualità del lavaggio e sterilizzazione dei tessuti, diversi oramai sono i produttori che impiegano questa tecnologia nelle loro lavatrici.

Pubblicato:
sabato 11 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo già avuto modo di affrontare il tema del cestello della lavatrice che non gira, ed abbiamo individuato come causa principale quella delle spazzole o carboncini consumati.

Pubblicato:
mercoledì 14 dicembre 2016
 
 
Spazio trasparente.
Lo sportello della lavatrice che non si apre al termine del lavaggio è sicuramente un guasto abbastanza noioso, in quanto non solo non ci permette di utilizzarla, ma essendo che si verifica spesso al termine di un lavaggio, ci troviamo ad avere gli indumenti all’interno del cestello e quindi non possiamo recuperarli.

Pubblicato:
lunedì 18 giugno 2018
 
 
Spazio trasparente.
Il termine low cost, letteralmente basso costo, si è consolidato anche nel mondo degli elettrodomestici, difatti si sente spesso parlare e ancor di più, si va alla ricerca di questi modelli, attratti dal desiderio e soprattutto dalla necessità di risparmiare.

Pubblicato:
martedì 27 ottobre 2015
 
 
Spazio trasparente.
Considerati aspetti inerenti le proprie abitudini, la composizione del nucleo familiare, lo spazio ed altri fattori si sceglie una lavatrice con una determinata capacità di carico. Rispetto a qualche anno fa il ventaglio della proposta si è ampliato abbastanza, passando da lavatrici di piccolo carico 3,5 Kg fino ad arrivare, passando da capienze come 5, 6,7,8,9 e 10, agli 11 e 12 kg.

Pubblicato:
sabato 2 giugno 2012
 
 
Spazio trasparente.
Con l’entrata in vigore della nuova regolamentazione energetica per la lavatrice, i produttori hanno l’obbligo di dichiarare a catalogo, non solo il consumo complessivo, indicato in modo molto chiaro sull’energy label, e che si riferisce al lavaggio di un carico pieno di cotone a 60°C, ma anche i risultati dei consumi in altre condizioni.

Pubblicato:
mercoledì 4 settembre 2013
 
 
Spazio trasparente.
Presente in tutte le case, la lavatrice è un elettrodomestico che in alcuni casi risulta sconosciuto, nel senso che, sappiamo esattamente a cosa serve, ma non tutti i membri della famiglia sanno utilizzarlo. Ci troviamo pertanto, in alcuni casi, a dover impostare un ciclo di lavaggio e non sapere assolutamente da dove iniziare.

Pubblicato:
domenica 18 novembre 2012
 
 
Spazio trasparente.
Il nemico numero uno per la lavatrice, ma questo vale anche per la lavastoviglie, ed in generale per tutti gli elettrodomestici che vengono a contatto con l’acqua, è il calcare, che inesorabilmente dai primi utilizzi dell’apparecchio inizia la sua azione di deposito su alcuni componenti.

Pubblicato:
mercoledì 23 settembre 2015
 
 
Spazio trasparente.
La scelta di una lavatrice è divenuta nel corso di questi ultimi anni un po’ più impegnativa di quanto non accadeva per il passato, dove non c’erano molte delle caratteristiche e prestazioni che le lavatrici di oggi propongono.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
 
Spazio trasparente.
Quando durante la fase del lavaggio di una lavatrice o di una lavasciuga l’acqua non viene riscaldata, il motivo è da ricondursi al non funzionamento della resistenza elettrica di riscaldamento, ovviamente le motivazione che la inducono a non funzionare possono essere di diversa natura, sia elettriche che elettroniche, ma in molti altri casi è proprio l’intero elemento che non va e pertanto deve essere sostituito.

Pubblicato:
martedì 19 maggio 2015
 
 
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su