Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Ammortizzatori della lavatrice scarichi e conseguenze sulla sua stabilità durante il lavaggio.
 
Abbiamo già visto nell’articolo lavatrice si muove durante la centrifuga, una delle possibili cause perché questo avviene. In questo articolo andremo invece ad analizzarne un’altra, che molto più spesso della prima può essere responsabile di questo comportamento.

Per capire da cosa ha origine il comportamento anomalo è importante fotografare visivamente come è fissata la vasca della lavatrice al mobile della lavatrice e cosa avviene in fase di centrifuga. La vasca in realtà è sospesa all’interno del mobile, e nello specifico è agganciata a due molle, una  a destra ed una a sinistra dalla parte superiore, che dall’altro lato si attaccano al telaio.

Nella parte inferiore invece si aggancia al mobile tramite gli ammortizzatori, che possono essere di vario tipo e consentono per l’appunto di ammortizzare i movimenti della vasca.

Gli ammortizzatori sono formati da una parte in plastica ed una metallica, che gli si infila all’interno e si comporta come se fosse un pistone all’interno di un cilindro. Gli ammortizzatori durante la fase del lavaggio, così come in quella della centrifuga, attenuano i movimenti del corpo vasca, che in particolar modo in centrifuga sono più forti.

Ora in presenza di ammortizzatori scarichi, i colpi non vengono attutiti nel modo dovuto ed a seconda dello stato di usura, tendono ad  ammortizzare in modo differente ed a squilibrare la vasca, che a sua volta scarica questa forza sul mobile, con il conseguente evidenziarsi dell’effetto ballerino della lavatrice, che come detto in precedenza a seconda dello stato di usura, può essere più o meno evidente.

Per verificare se gli ammortizzatori sono scarichi, la prima operazione che possiamo effettuare è quello di mettere una mano nel cestello e spingerlo verso il basso, se questo scende molto facilmente allora gli ammortizzatori sono scarichi. Una verifica più appropriata è quella di smontarli e constatare la resistenza che pongono alla pressione che esercitiamo con le mani. Se il pistone interno scende con estrema facilità allora sono scarichi.

La loro sostituzione non è particolarmente complessa, basta che corichiamo la lavatrice su un lato o sul dietro, prima di farlo ricordiamoci di impostare uno scarico dell’acqua onde evitare allagamenti e di staccare la spina dalla presa e il tubo di carico.

A questo punto potremmo notare che sono fissati dalle due estremità con sistemi che possono essere differenti a seconda dei modelli di lavatrice, quindi ad incastro ed altre volte, meglio sono più resistenti, con dei bulloni. Procediamo sganciandoli dagli appositi punti di fissaggio e con un pennarello facciamo un segno ai punti di aggancio, ci potrebbero essere fori o punti vicino, che in fase di rimontaggio potrebbero trarci in inganno.

Non ci resta che recarci da un rivenditore di ricambi e comprare il pezzo sostitutivo e procedere con l’operazione inversa.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Può capitare di caricare i tessuti da lavare nella lavatrice, impostare il programma di lavaggio, attendere alcuni minuti e constatare che il lavaggio non inizia. Che sarà mai successo? È sempre andata bene!!
 
 
Spazio trasparente.


Eseguite le fasi consequenziali, fino al momento in cui la lavatrice dovrebbe caricare l’acqua, ma questo non si verifica, molto probabilmente c’è qualche anomalia di funzionamento all’elettrovalvola.
 
 
Spazio trasparente.


Non tutte le lavatrici hanno nel cassetto dei detersivi lo scomparto destinato e predisposto per versare la candeggina. Dove c’è può essere identificato facilmente, in quanto è riportato un simbolo che ne identifica tale funzionalità, ovvero la sigla CL.
 
 
Spazio trasparente.


Oltre al sistema classico di inserimento del detersivo nel cassettino specifico o all’interno del cestello della lavabiancheria, ci sono in commercio alcune lavatrici dotate di un serbatoio per il carico del detersivo ed il suo dosaggio automatico ad ogni lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.


Il timer meccanico è un componente che fino a qualche anno fa, veniva montato da tutte le lavatrici, oggi a seconda del modello di lavabiancheria è stato sostituito con quello elettronico o dal modulo elettronico (scheda). Tuttavia, sebbene le nuove lavatrici non lo hanno più, in circolazione ce ne sono ancora molte con programmazione meccanica, e quindi con detto timer.
 
 
Spazio trasparente.


Il ciclo di lavaggio della lavatrice è caratterizzato da fasi differenti, si passa difatti da quella di carico dell’acqua, che può avvenire in più momenti, a rotazioni del cestello, in un verso o nell’altro, allo scarico ed alla centrifuga. A seconda del modello e della tecnologia questi passaggi possono verificarsi con intervalli, passaggi e tempi diversi.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su