Meta

 
 
Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Ammortizzatori lavatrice rotti? Come verificare e cosa fare!

ammortizzatori lavatrice rotti

Nei primi anni di utilizzo di una lavatrice, di norma, il lavaggio procede in modo abbastanza silenzioso e comunque non si verificano dei movimenti, delle vibrazioni evidenti che possono destare particolare attenzione o preoccupazione. Con il trascorre del tempo, molte volte succede che si iniziano a verificare degli episodi in cui la lavatrice durante il lavaggio, ma in modo più significativo ed importante nella fase della centrifuga, vibra in modo abbastanza evidente. Tale vibrazione tende ad aumentare con l’innalzarsi della velocità della centrifuga. Il numero superiore di giri implica un maggiore movimento della vasca, che a sua volta crea un’azione di scarico sugli ammortizzatori che attutiscono i colpi rendendo il suo movimento fluido. Ma se il movimento non è fluido significa che gli ammortizzatori sono rotti? Non sempre! Vediamo cosa fare.

Cosa trovi in questo articolo:

  1. Ammortizzatore lavatrice come è fatto;
  2. Dove si trovano gli ammortizzatori lavatrice;
  3. A cosa servono gli ammortizzatori per lavatrice;
  4. Ammortizzatori scarichi sintomi;
  5. Ammortizzatori lavatrice rotti come capirlo;
  6. Video rigenerare ammortizzatori lavatrice;
  7. Costo ammortizzatori lavatrice;
  8. Costo per sostituire ammortizzatori lavatrice;
  9. Sostituzione ammortizzatori lavatrice;
  10. Domande poste dai consumatori;
  11. Commenti per chiedere informazioni.



Come è fatto l'ammortizzatore lavatrice

L'ammortizzatore è formato da due pezzi di forma cilindrica con un diametro di qualche centimetro per una lunghezza di circa 20 cm. A seconda del modello ci possono essere alcuni formati da un pezzo in materiale plastico e l'altro in metallo, ed altri modelli dove entrambi sono dello stesso composto plastico. Il primo cilindro resta esterno mentre il secondo si infila al suo interno. Durante il lavaggio è soggetto o meglio dire sono soggetti alle sollecitazioni (nella lavatrice ci sono due ammortizzatori) causate dal movimento della vasca. Il cilindro interno si comporta come un pistone che scorre su e giù all'interno dell'altro pezzo attenuano i movimenti della vasca che resta in una condizione di equilibrio, come se galleggiasse! L'azione dell'ammortizzatore è soggetta a maggior lavoro durante la centrifuga.

come è fatto ammortizzatore lavatrice

Come si può vedere dall'immagine l'ammortizzatore della lavatrice, chiamato anche tampone, è un componente molto semplice che non ha una struttura tecnica particolare. Guardiamolo nel dettaglio! Il primo pezzo (1) è la parte dell'ammortizzatore esterna che funge da contenitore al secondo pezzo (2) alla cui estremità destra sono presenti due anelli (6) mentre nella parte sinistra un occhiello all'interno dl quale c'è il perno (3). Al pezzo (1) all'estremità destra è fissato un coprigiunto (4) per mezzo del perno (3). Sotto il coprigiunto delle viti (5) che servono per fissare l'ammortizzatore alla base della lavatrice.

Dove si trovano gli ammortizzatori cestello lavatrice

Gli ammortizzatori si trovano nella parte inferiore della lavatrice ed esattamente sotto la vasca. Quest'ultima è sospesa all’interno del mobile ed agganciata ad esso da due molle, una  a destra ed una a sinistra, dalla parte superiore. Nella parte inferiore invece si aggancia al mobile tramite gli ammortizzatori alle cui estremità sono presenti dei punti di fissaggio. Alla vasca si fissano grazie a dei perni in plastica che attraversano due occhielli dell'ammortizzatore inserito all'interno di un incastro forato presente sotto la vasca. Dall'altro lato l'ammortizzatore lavatrice si fissa al telaio con delle viti o con lo stesso sistema a perno.

A cosa servono gli ammortizzatori lavatrice

Nella lavatrice gli ammortizzatori hanno il compito di assorbire il movimento della vasca che altrimenti verrebbe riversato da altre parti. Per fare un paragone con una automobile, dove gli ammortizzatori consentono all'auto di assorbire le buche delle strada e soprattutto consentire a chi si trova nell'abitacolo di non sobbalzare ad ogni imperfezione della strada. Nella lavatrice è esattamente uguale evita dei sobbalzi fastidiosi.

Sintomi degli ammortizzatori scarichi

Prima di passare ai sintomi è necessario precisare che l'espressione "ammortizzatori lavatrice scarichi" è leggermente fuorviante, nel senso che per essere scarichi precedentemente dovevano essere carichi. In realtà gli ammortizzatori non sono carichi di niente, lo abbiamo visto, sono due cilindri che si innestano l'uno nell'altro. Ma volendo, al momento, mantenere tale espressione, in presenza di ammortizzatori scarichi, i colpi non vengono attutiti nel modo dovuto ed a seconda dello stato di usura, tendono ad  ammortizzare in modo differente ed a squilibrare la vasca, che a sua volta scarica questa forza sul mobile della lavatrice, che conseguentemente può vibrare fortemente, sobbalzare o muoversi anche in modo abbastanza vistoso.

Ammortizzatori lavatrice rotti come capirlo

Per verificare se gli ammortizzatori sono scarichi, la prima operazione che possiamo effettuare è quella di mettere una mano nel cestello e spingerlo verso il basso, se questo scende molto facilmente allora gli ammortizzatori sono scarichi. Ovviamente si tratta di una prima e veloce prova che non sempre ci può far capire lo stato degli ammortizzatori, per i quali per ottenere un riscontro preciso è necessario smontarli e constatare la resistenza alla discesa e se ci sono dei movimenti oscillanti. Non è chiaro cosa fare? Ora ti spiego bene. Bisogna afferrare le due estremità e portare la parte interna (2) fuori dal corpo esterno (1), successivamente bisogna spingere all'interno il "pistone" (2) che deve scendere all'interno con una certa resistenza ed in perfetta perpendicolarità. Non ci devono essere oscillazioni laterali. Al contrario se la discesa non pone nessuna resistenza significa che l'ammortizzatore è da sostituire. Ora per quanto riguarda la resistenza non deve neanche essere eccessiva, in quanto nel momento che è montato non assorbe bene la spinta della vasca e crea movimento. Come possiamo capire la giusta resistenza? In realtà non c'è un modo di valutarla se non quello di appurare la presenza di grasso meccanico nel punto (7) tale da garantire il corretto assorbimento della spinta esercitata sull'ammortizzatore.

Video verifica e rigenerazione ammortizzatori lavatrice

Costo ammortizzatori lavatrice

Se abbiamo stabilito che gli ammortizzatori sono la causa della lavatrice che vibra fortemente è necessario sostituirli. Il prezzo di una coppia di ammortizzatori varia da 10 euro ad un massimo di 30 euro. Il costo varia in funzione del tipo di ammortizzatore che monta la lavatrice. Nello scegliere gli ammortizzatori sostitutivi è necessario scegliere esattamente gli stessi in quanto le misure e gli attacchi sono specifici e non universali.

Costo sostituzione ammortizzatori lavatrice

Ora che conosciamo il prezzo di una coppia di ammortizzatori per lavatrice possiamo anche calcolare la spesa da sostenere per la loro sostituzione si in caso di riparazione in autonomia che eseguita da un tecnico. Considerando il costo medio massimo di 30 euro per gli ammortizzatori, una tariffa oraria media di 40 euro, non stiamo considerando il costo per tipo di intervento, per le gli ammortizzatori sono previste dalle 30 euro alle 60 euro, e l'aggiunta del diritto di chiamata, che può variare dalle 30 alle 80 euro, possiamo stabilire una spesa minima di 70 euro ad un massimo di 170 euro. Il tempo di lavorazione si aggira intorno ai 45 minuti.

Quanto costa sostituire gli ammortizzatori lavatrice? 
Min.
Max
Se lo fai da solo
10,00
30,00
Se lo fai fare da un tecnico
70,00
170,00

Il costo del tecnico di 70 euro è dato dalla somma del prezzo massimo degli ammortizzatori 30 euro e 45 minuti di lavoro (viene calcolata 1 ora) 40 euro. Non viene preso in considerazione il costo del diritto di chiamata, che in caso di tecnici nelle vicinanze, potrebbe non essere richiesto. 170 euro è la cifra massima che potrebbe essere chiesta. Il costo è dato dalla somma del prezzo massimo degli ammortizzatori (30 euro), della tariffa massima per la loro sostituzione (60 euro) e la richiesta del costo massimo per il diritto di chiamata (80 euro). Hai fatto sostituire  gli ammortizzatori da un tecnico? Se ti va dicci quanto hai speso tramite i commenti!

Come si può notare il costo per sostituire gli ammortizzatori è variabile. In caso di preventivo alto si può ipotizzare di affrontare l'acquisto di una lavatrice nuova piuttosto che riparala. Il nostro consiglio? Continua a leggere e cambia da solo gli ammortizzatori!

Come sostituire ammortizzatori lavatrice

La loro sostituzione non è particolarmente complessa, basta coricare la lavatrice sul dietro in modo da poter accedere alla parte inferiore della lavatrice. Prima di farlo avviamo uno scarico dell’acqua onde evitare che eventuale acqua presente nella vasca esca ed allaghi il pavimento. Stacchiamo tutti gli allacci della lavatrice: elettrico, carico e scarico. Gli ammortizzatori sono fissati alla vasca tramite i perni infilati da fuori il punto di fissaggio ad occhiello sporgente dalla vasca e l'occhiello dell'ammortizzatore. Prima di estrarlo è preferibile fare un tratto con un pennarello al punto di ancoraggio, al fine di non avere dubbi nel rimettere il nuovo. Sulla vasca ci possono essere più punti di fissaggio dell'ammortizzatore! Ora dobbiamo spingere la punta del perno verso l'esterno fino a che non si raggiunge la sporgenza del perno che funge da fine corsa impedendo al perno di fuoriuscire. Da tale posizione è necessario premere le sporgenze per farle rientrare nel perno e consentire allo stesso di procedere la corsa ed essere estratto completamente. Ora bisogna solo far fuoriuscire l'occhiello dell'ammortizzatore dall'incastro. Staccato da un lato non resta che fare la stessa cosa dall'altro lato. Facile a dirsi ed a farsi il procedimento inverso per inserire il nuovo ammortizzatore.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una situazione anomale, che ogni tanto si può verificare nel funzionamento, o meglio dire nel malfunzionamento di una lavatrice, è quella che vede il cestello girare in determinate condizioni, quindi funzionare regolarmente, mentre in altre non funziona.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Dopo tempo di utilizzo ci possiamo trovare nella necessità di dover estrarre il cassetto del detersivo della lavatrice, normalmente questo avviene per effettuarne la pulizia, oppure per dover accedere alla parte superiore sempre da pulire.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Come tutti i settori anche quello degli elettrodomestici, ed in questo caso del lavaggio è in continua evoluzione. Rispetto ai primi modelli, ma anche in confronto ai modelli di qualche anno fa le prestazioni delle lavatrici sono sempre in costante miglioramento.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il codice di errore F02 che può comparire sul display della lavatrice Whirlpool, che tuttavia non interessa tutte le lavatrici del marchio, ma soltanto quelle dotate di sistema di antiallagamento, corrisponde, per l’appunto ad una condizione di perdita di acqua, che fa scattare l’errore.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Hoover propone ben 19 lavatrici a carica frontale, di cui 2 modelli con dimensioni leggermente maggiori dallo standard, ovvero 85 cm di altezza, 60 cm di larghezza e 64 cm di profondità, il modello DYN 11146 P8 ed il modello DYN 10146 P8, rispettivamente con una portata di 11 kg e 10 Kg. Entrambe in classe energetica A+++.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

L’errore E31 identifica un difetto al pressostato che non riesce a rilevare il livello di acqua in vasca. In sua presenza il ciclo di lavaggio viene interrotto con lo sportello della lavatrice che rimane bloccato. Non sempre il codice di errore è restituito sul display, difatti è necessario entrare nel ciclo diagnostico e raggiungere la posizione C11, sulla quale la lavatrice restituisce il codice di errore.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea