Spazio trasparente.
 
Quale è la sua funzione, come sostituire correttamente il blocco porta della lavatrice e dove trovarlo risparmiando.
 
Foto articolo.
Il blocco porta nella lavatrice ha la funzione di agganciare alla chiusura lo sportello e dopo aver impostato un ciclo di lavaggio e dato l’avvio, di bloccare il gancio del cricchetto dell’oblò, impedendone così l’apertura se non a fine ciclo di lavaggio o dopo aver spento la lavatrice ed essere trascorsi alcuni minuti.

Per una ragione o per un’altra può capitare che si rompa non adempiendo più alla sua funzione e quindi dobbiamo sostituirlo. Prima però di affrontare i passaggi per farlo, vediamo come ci rendiamo conto che non funziona bene. Si, perché oltre al caso in cui l’oblò non viene bloccato all’avvio del programma, ci si può trovare in presenza di un oblò serrato, ma di un mancato carico di acqua della lavatrice. In questo caso c’è una parte del blocco porta che funziona, ma non va quella relativa alla comunicazione verso scheda o al timer, dell’avvenuta chiusura e pertanto, da quest’ultimi non viene inviato il segnale di caricamento dell’acqua.

Il blocco porta rotto non fa funzionare la lavatrice, come abbiamo visto ci può essere un caso in cui è evidente che non funziona ed uno in cui ci dobbiamo arrivare per deduzione.

In entrambi i casi per sostituirlo bisogna procedere con il suo , quindi iniziamo con lo staccare la corrente, togliamo la spina. Apriamo l’oblò e con l’ausilio di un cacciavite, facciamo leva sul fermo in ferro o in plastica, che troviamo intorno alla guarnizione fissata al telaio in corrispondenza dell’oblò, lo facciamo dal lato del blocco porta, e lo facciamo solo parzialmente, quindi per estrarre la parte di guarnizione che ci consente di inserire la mano all’interno e afferrare il blocco porta. Non togliamo tutto il fermo della guarnizione e tutta la guarnizione, per evitare del lavoro in più nel risistemarla e che su alcuni modelli di lavatrice può risultare un po’ fastidioso.

A questo punto dobbiamo estrarre il blocco, che a seconda dei modelli può essere fissato dall’esterno con delle viti oppure può essere ad incastro, in questo dall’esterno noteremo due fori, all’interno dei quali ci sono dei blocchi di plastica, bisogna mandarli verso l’interno facendo pressione con una punta di cacciavite e nel contempo con l’altra mano afferrare il blocco spingendolo in avanti o tirandolo verso dietro, sempre in parallelo alla lamiera, per scoprire da quale lato è l’incastro fino a quando non si sgancia.

Ora tiriamolo fuori dallo spazio che abbiamo creato e già a vista in molti casi potremmo notare delle bruciature, oppure potrebbe anche essere integro esternamente, quindi dovremmo comunque procedere alla sostituzione.

Dopo aver assodato che è rotto, possiamo procedere con l’acquisto del pezzo di ricambio. Prima di smontarlo facciamogli una foto, in modo da essere certi dopo averlo smontato ed in fase di montaggio di quello nuovo, dove agganciare i fili. Questa operazione non è da trascurare, in quanto dei fili collegati in modo errato potrebbero danneggiare il ricambio nuovo ed in alcuni casi mandare corrente non dovuta alla scheda elettronica e danneggiarla.

Quindi rimontiamo secondo quanto detto sopra e risistemiamo la guarnizione e la molla che la regge. Se tutto è andato bene la lavatrice tornerà a funzionare correttamente.

Articolo aggiornato: venerdì 8 giugno 2018

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Con l’entrata in vigore della nuova regolamentazione energetica per la lavatrice, i produttori hanno l’obbligo di dichiarare a catalogo, non solo il consumo complessivo, indicato in modo molto chiaro sull’energy label, e che si riferisce al lavaggio di un carico pieno di cotone a 60°C, ma anche i risultati dei consumi in altre condizioni.

Pubblicato:
mercoledì 4 settembre 2013
 
 
Spazio trasparente.
Presente in tutte le case, la lavatrice è un elettrodomestico che in alcuni casi risulta sconosciuto, nel senso che, sappiamo esattamente a cosa serve, ma non tutti i membri della famiglia sanno utilizzarlo. Ci troviamo pertanto, in alcuni casi, a dover impostare un ciclo di lavaggio e non sapere assolutamente da dove iniziare.

Pubblicato:
domenica 18 novembre 2012
 
 
Spazio trasparente.
Il nemico numero uno per la lavatrice, ma questo vale anche per la lavastoviglie, ed in generale per tutti gli elettrodomestici che vengono a contatto con l’acqua, è il calcare, che inesorabilmente dai primi utilizzi dell’apparecchio inizia la sua azione di deposito su alcuni componenti.

Pubblicato:
mercoledì 23 settembre 2015
 
 
Spazio trasparente.
Grande successo ha riscontrato sul mercato il motore, della lavatrice della Lg, inverter direct drive, che, per chi non lo sapesse, è caratterizzato dall’eliminazione della tradizionale cinghia che collega il motore al cestello, con un sistema innovativo di innesto del motore direttamente sul cestello.

Pubblicato:
venerdì 17 febbraio 2012
 
 
Spazio trasparente.
La scelta di una lavatrice è divenuta nel corso di questi ultimi anni un po’ più impegnativa di quanto non accadeva per il passato, dove non c’erano molte delle caratteristiche e prestazioni che le lavatrici di oggi propongono.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
 
Spazio trasparente.
Può capitare, che dopo aver acquistato la lavatrice ed averla portata a casa, nel momento in cui si procede ad aprire l’imballo, ci si accorge che il cestello è bagnato. C’è dell’acqua !! Così come anche aprendo il cassetto dei detersivi possiamo riscontrare che è bagnato. Addirittura potrebbe cadere dell’acqua se dovesse essere piegata.

Pubblicato:
lunedì 20 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Non si verifica frequentemente, ma è una anomalia che può manifestarsi nel funzionamento di una lavatrice. Stiamo parlando del carico continuo dell’acqua, che normalmente dopo aver selezionato un ciclo e dato l’avvio, dura per qualche minuto, per poi fermarsi e dare inizio al lavaggio.

Pubblicato:
sabato 4 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Quando durante la fase del lavaggio di una lavatrice o di una lavasciuga l’acqua non viene riscaldata, il motivo è da ricondursi al non funzionamento della resistenza elettrica di riscaldamento, ovviamente le motivazione che la inducono a non funzionare possono essere di diversa natura, sia elettriche che elettroniche, ma in molti altri casi è proprio l’intero elemento che non va e pertanto deve essere sostituito.

Pubblicato:
martedì 19 maggio 2015
 
 
Spazio trasparente.
A norma di legge la lavatrice così come la lavastoviglie, hanno installato tra le diversi componenti il filtro antidisturbo. Si tratta di un componente che ha il compito di bloccare le interferenze elettriche per evitare che queste disturbino il corretto funzionamento dell’apparecchio e vi arrechino dei danni. Inoltre è di fondamentale importanza per non creare disturbi ad altre apparecchiature presenti in casa, tipo televisione, radio ed altro.

Pubblicato:
sabato 15 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Non capita molto spesso, ma è un guasto che si può presentare improvvisamente alla nostra lavatrice, che fino a poco prima funzionava perfettamente ed improvvisamente quando viene impostata la centrifuga o è il momento che questa entri in funzione, la vediamo rallentata.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
 
commenti:
Icona regione.
Graziella da Saltrio giorno 08/06/2018
Buongiorno, in merito al problema della lavatrice Ariston Hotpoint WML 90, che le avevo segnalato in quanto non si apriva l' oblò dopo aver terminato il lavaggio, purtroppo oggi finito il ciclo non si apre più, ho staccato la corrente e riattaccato e se altre volte facendo queste operazioni si apriva adesso l'oblò non si apre. Le chiedo gentilmente cosa fare per aprirlo. Grazie per la sua gentilezza.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Graziella, se rimuovi lo zoccolo dovrebbe esserci sulla destra una linguetta, solitamente di colore giallo, che tirandola verso l’esterno sgancia l’oblò. Se non dovesse esserci la linguetta allora dovrai togliere il top e in corrispondenza del blocco porta ci dovrebbe essere una linguetta di apertura manuale. Mi raccomando in quest’ultimo caso stacca la corrente e ricorda di svuotare l’acqua prima di aprirla, qualora sia piena. Poi dovrai sostituire il blocco porta, come indicato nell’articolo di cui leggi.
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su