I vari modelli e le caratteristiche tecniche per scegliere il condizionatore portatile Qlima più idoneo alle proprie esigenze.
 
Qlima
è il nuovo marchio della Zibro, azienda abbastanza conosciuta nel settore degli elettrodomestici con le stufe a combustibile liquido, che per il raffrescamento estivo propone due linee di condizionatori portatili.

La prima composta dai modelli P 126 e P 129, mentre la seconda dal modello PH 233. Tutti utilizzano un telecomando con display lcd e sono dotati di timer di programmazione.

Ora analizziamo nel dettaglio i modelli:

P126

P 126 Qlima.

Strutturalmente ha la classica forma di parallelepipedo della larghezza di 43,5 cm, una profondità di 43 cm ed una altezza di 77 cm. I comandi sono posizionati nella parte superiore ed appena sotto c’è la griglia di ventilazione. Dotato di maniglie laterali per la presa, si sposta facilmente grazie alla presenza delle rotelle. Caratteristiche specifiche di questo modello sono: il sistema cooldown, estrae l’umidità dell’aria attraverso la condensazione, l’acqua viene raccolta all’interno ed utilizzata per raffreddare il condensatore e successivamente eliminata per via del tubo di scarico; un sistema di filtrazione a tre strati; un filtro 3M™ HAF, dotato di proprietà  elettrostatiche è in grado di catturare minuscole particelle come pollini, polveri, desquamazioni animali, che possono creare sintomi allergici. La potenza termica è di 2,6 Kw mentre la classe energetica è la A. Le funzioni sono quella della climatizzazione, deumidificazione e sola ventilazione.

P129

P 129 Qlima.

Ha la stessa forma del modello precedente ma si differenzia leggermente per le dimensioni che rimanendo uguali per la larghezza di 43,5 cm, si differenziano per la profondità che è di 42 cm e per l’altezza che è di 76 cm. Tutte le altri funzioni ripropongono quelle del modello P126, dal quale differisce per la potenza che è di 2,9 Kw, la classe è sempre A.

PH 233

P 129 Qlima.

Ha una dimensione di 44 cm di larghezza, di 39 cm di profondità e di 74,5 cm di altezza, può essere considerata quella più elegante, grazie ad un design arrotondato e alla colorazione silver. Il quadro comandi posizionato sul display frontalmente, mentre la ventilazione avviene dalla parte superiore. Questo modello ripropone alcune funzioni specifiche dei modelli precedenti quali: il sistema cooldown ed filtro 3M™ HAF. Si arricchisce ulteriormente delle funzioni: Sterionizer™ in grado di propagare ioni negativi e positivi, che neutralizzano virus, batteri, muffe e acari della polvere di casa; EVS, che grazie alla presenza di un secondo tubo, che si posizione sempre fuori, in questo caso c’è da considerare un ingombro maggiore, inserisce  ulteriore aria fresca, riuscendo ad abbassare più velocemente la temperatura e migliorando il rendimento del 35%. Le funzioni di base sono quelle del raffreddamento, ventilazione, deumidificazione e riscaldamento. La potenza termica è di 3,3 Kw a freddo e di 3,15 a caldo, con rispettive classi energetiche B e C.

Dati tecnici.

P. S.= potenza sonora massima espressa in dBa;
P. A. = portata d’aria espressa in metri cubi orari (m³/h);
Classe = classe di efficienza energetica;
E.E.R./C.O.P.. = coefficiente di efficienza energetica;
V. T. = volume di aria trattato espresso in (m³);
A.W. = assorbimento massimo watt;
P.T.- BTUh = potenza termica espressa in Kw ed in Btu/h;
Kwh/60 min = consumo espresso in kw per un’ora di funzionamento.
Gas = tipologia refrigerante utilizzato.
L/H= umidità asportata in sola deumidificazione in 1 ora e con una temperatura ambiente di 30°C ed una U. R. dell’80%.
n.d. = non dichiarato

Modello
P.S.
P.A.
Classe
E.E.R./C.O.P.
V.T.
A.W.
P.T.- BTUh
Kwh/60 min
Gas
L/H
P 126
52
275
A
2,6
65/90
n.d.
2,6-8870
1,01
R410A
1,25
P 129
54
300
A
2,7
70/95
n.d.
2,9-9890
1,076
R410A
1,45
PH 233
49
280/320
B/C
2,5/2,61
80/105
n.d.
3.3-11260/3,15-10747
1,32/1,20
R410A
1,67

Se compri dal nostro negozio in affiliazione aiuti il sito a vivere e rimanere gratuito.

Sito ufficiale Qlima.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Nella fase di installazione di un climatizzatore c’è da valutare molto attentamente dove viene posizionata l’unità esterna, ci si sofferma il più delle volte a valutare la migliore posizione per lo split, ma ci si interessa poco di cosa avviene fuori.
 
 
Spazio trasparente.


L’entrata in vigore della nuova energy label per l’etichettatura energetica dei climatizzatori, ha imposto il cambiamento di parecchi dei metodi, precedentemente utilizzati per valutarne i dati tecnici, ed anche l’obbligo di dichiarare altri dati tecnici precedentemente omessi.
 
 
Spazio trasparente.


Il gas R22 impiegato per i vecchi impianti di climatizzazione, come stabilito da una normativa europea è stato messo al bando già da alcuni anni, a causa della presenza di sostanze gassose lesive per l’ozono.
 
 
Spazio trasparente.


Premesso che ogni condizionatore ha una sua potenza termica e per capirci meglio per tale potenza si intende quella che comunemente è identificata con i btu/h, va detto che nello scegliere un impianto si può commettere un errore grossolano in riferimento a detta potenza.
 
 
Spazio trasparente.


L’1 gennaio del 2013 è entrata in vigore la normativa che impone l’obbligo di utilizzare una specifica energy label per i climatizzatori domestici fino ad una potenza di 12 Kw.
 
   
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su