Modelli di lavatrici con lavaggio a vapore a confronto.
 
L’impiego del vapore nella lavatrice comporta un notevole vantaggio in termini di qualità del lavaggio e sterilizzazione dei tessuti, diversi oramai sono i produttori che impiegano questa tecnologia nelle loro lavatrici.

In realtà non tutti i modelli di ogni produttore sono dotati del lavaggio a vapore, ma solo alcuni di loro, e in ognuno può essere concepito in modo diverso. In questo articolo abbiamo raccolto le diverse lavatrici con la tecnologia a vapore ed analizzato ognuna di esse come la sfrutta.

Di seguito riportiamo i produttori ed i modelli che ne sono forniti:

1) Whirlpool modello AWOE AST921/-30;
2) Hotpoint Ariston AQ113D 697 EU/A, AQ9F 291 S (IT)/V, ECO8F 1292 (IT)/SV, WMG 7227B IT;
3) Hoover DST 9166 PG/L, DST 8166 P/L;
4) Electrolux Rex RWF 147450 W, RWT 126451 W;
5) Miele W 5000 WPS, W 5985 WPS;
6) Lg F1495BDS, F1443KDS, F1480FDS, F1280QDS, F1280NDS;
7) Aeg L 98699 FL, L 87490 FL, L 75480 FL, l 86350 TL, l 76460 TL;

Whirlpool racchiude la tecnologia a vapore identificandola con il sistema “Aquasteam” che è caratterizzato da due funzioni, la turbo vapore e vapore refresh. La prima immette durante il lavaggio il vapore nel cestello mantenendo la temperatura costante per 4 volte in più rispetto ad un lavaggio normale. L’azione del vapore agisce efficacemente sui tessuti delicati e su quelli resistenti e igienizza il bucato. La seconda immette solo vapore sui tessuti ed in soli 10 minuti ne elimina i cattivi odori.

Hotpoint Ariston impiega il vapore con due cicli differenti identificati con il nome refresh vapore e igiene vapore. Il primo è dedicato ai tessuti non sporchi che hanno bisogno di essere rinfrescati per eliminare i cattivi come fumo di sigaretta, cibo, sudore ed altro. I capi si inseriscono asciutti nel cestello, il ciclo dura 20 minuti ed al termine i capi escono un po’ umidi pronti per essere stirati. Con un’apposita pallina al centro della quale c’è una spugna, si può aggiungere del profumo. Il secondo genera del vapore durante il lavaggio con un effetto igienizzante, è un’opzione che può essere abbinata non su tutti i cicli di lavaggio.

Hoover utilizza un sistema a vapore basato su due opzioni da abbinare ai programmi tradizionali, azionabili dal tasto “igiene” e “intensivo a vapore”. Il primo consente con l’azione del vapore di igienizzare i tessuti con una garanzia certificata fino al 99,99%, mentre il secondo permette di inserire del vapore durante un ciclo di lavaggio normale aumentando grazie alla penetrazione del vapore l’azione sgrassante.

Electrolux Rex chiama la sua tecnologia con il vapore SteamSystem, ed è applicata su due lavatrici una a carica frontale ed una a carica dall’alto. Tre sono i presupposti del vapore per rex, facilitare la stiratura distendendo le fibre, eliminare gli odori e rinfrescare i tessuti. I programmi opzionali abbinabili ai lavaggi tradizionali sono due programma di stiratura con trattamento a vapore e programma refresh.

Miele ha dato alla sua tecnologia il nome SteamCare, che apporta tre vantaggi ai tessuti, facilità di stiratura, freschezza, delicatezza ed efficacia. Con Miele la diffusione del vapore all’interno del cestello e differenziata, può avvenire a getto per trattare le macchie più difficili o diffuso per le macchie più delicate. Opzioni e programmi di lavaggio a vapore sono tre e nello specifico: opzione stiro facile a vapore, programma rinfrescare a vapore e finish a vapore. La prima opzione può essere utilizzata con getto o a vapore diffuso, ed ha la capacità di distendere le pieghe ed agevolare la stiratura fino a far risparmiare il 50% del tempo solitamente impiegato, può essere abbinata alla maggior parte dei programmi. Rinfrescare a vapore è il programma che immette vapore diffuso nel cestello per inumidire i capi asciutti, rinfrescarli e distenderne le pieghe. Il terzo programma consente di terminare un ciclo di lavaggio immettendo getti di vapore.

Lg propone ben cinque lavatrici in grado di trattare I tessuti con l’ausilio del vapore, ognuna delle quali con una diversa capacità in kg, dalla più capiente 12 kg, alla 11 kg, per seguire con 9kg, 7 kg e 6 kg. La validità della sua tecnologia a vapore è stata certificata dall’Università degli studi di Milano. È stato appurata una riduzione della carica microbica del 99,99% già a 30°C, una riduzione di concentrazione di allergeni già a 30°C senza l’utilizzo di detergenti, riduzione della carica virale dell’83,3% e l’eliminazione del residuo alcalino. Il vapore viene immesso direttamente nel cestello durante il ciclo di lavaggio.

Aeg utilizza il vapore sfruttandolo attraverso due opzioni specifiche refresh ed antipiega. La funzione del vapore è presente su cinque lavatrici di cui tre a carica frontale e due a carica dall’altro. Abbinabile ai diversi programmi di lavaggio nella funzione antipiega la diffusione del vapore nel cestello distende le pieghe e favorisce la stiratura degli indumenti, mentre con la funzione refresh si possono eliminare cattivi odori come residuo di cibo, di fumo di sigarette ed altro.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Particolare attenzione è dedicata dai grandi produttori di elettrodomestici alla forma del cestello, in particolare alla sua conformazione interna, sempre più ottimizzata a garantire una maggiore cura dei tessuti.
 
 
Spazio trasparente.


A tanti è capitato di vedere come è fatta una lavatrice al suo interno ed in particolar modo di soffermarsi su come il motore è collegato alla crociera. Il motore è posizionato nella parte bassa del telaio, e da una sua estremità sporge l’albero al quale si aggancia la cinghia che a sua volta si collega alla crociera.
 
 
Spazio trasparente.


Le anomalie di funzionamento delle lavatrici a marchio Hoover e Candy, lo ricordiamo appartengono allo stesso produttore, quindi impiegano una tecnologia comune, vengono, se siamo in presenza di modelli con il display digitale, espresse con un codice alfanumerico o, se in presenza di display con i led, comunicati tramite dei lampeggi.
 
 
Spazio trasparente.


A vista un display con dei comandi semplici ed intuitivi nell'utilizzo, permette di avere sempre in visione le informazioni di lavaggio, ed una manopola con la quale, con un unico gesto, impostare tessuto, temperatura e tipo di lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.


Uno degli elementi responsabili, in una lavatrice, nel far saltare la corrente elettrica è certamente la resistenza di riscaldamento. Ovviamente non è il solo componente che può determinare il verificarsi di questa condizione, ma di certo è quello che più spesso ne è responsabile.
 
   
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su